rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Notizie dall'Umbria

Pensare meglio per vivere meglio, le “Idee contagiose” di Mauro Benedetti

Presentato all’istituto Capitini di Perugia il libro dello psicologo e psicoterapeuta spoletino: “Le crisi ci indicano qualcosa. Noi guardiamo il dito o la luna?”

Alla fine l’applauso è scrosciato. Eccome. L’autore aveva chiesto di trattenersi perché “nel silenzio le parole girano”. Ma i cento e più che hanno partecipato alla presentazione di sabato scorso, nell’aula magna dell’istituto superiore Aldo Capitini di Perugia, non hanno proprio resistito. Per chiudere, Mauro Benedetti ha scelto le immagini del “miracolo” di Natale che nel 1914 durante la prima guerra mondiale fece uscire dalle trincee i soldati tedeschi e quelli inglesi, che poi si strinsero in un abbraccio che sanciva la tregua, la sacralità di quel giorno. Ma forse, e soprattutto, la sacralità delle relazioni.

mauro benedettiPsicologo e psicoterapeuta, ha dato alle stampe il suo ultimo lavoro: Idee contagiose (Tau editrice): “L’idea è germogliata a giugno del 2020”, quando il Covid teneva tyutti col fiato sospeso. “Mi sono chiesto: cosa hanno insegnato il lockdown e la pandemia”. Da qui l’avvio di una riflessione in cui “il testo è un pretesto” e il virus (“che ci sembrava lontano”) è soltanto l’inizio di un percorso che ruota tutto attorno alla crisi. Anzi, alle crisi. “Quelle attuali ci stanno indicando qualcosa – dice Benedetti – Noi guardiamo il dito o la luna?”.

maria luisa papaMusica, immagini, parole: la presentazione del lavoro editoriale – a cui hanno preso parte il dirigente scolastico del Capitini, Silvio Improta, l’assessore di Perugia alla cultura, Edi Cicchi, Michela Serangeli della redazione di Tau editrice, e Oliviero Dottorini, giornalista e insegnante oltre a Maria Luisa papa, psicologa e psicoterapeuta del servizio adozioni del Comune di Perugia – ha superato i confini del classico evento frontale. “Sono venuto qui per sentire voi”, ha ripetuto più volte Benedetti, a sottolineare che questo primo passo vorrebbe cominciare ad essere “un integratore per il sistema immunitario della mente”.

presentazione libro mauro benedetti2E allora sullo schermo si susseguono canzoni e scene di bombardamenti, con la guerra come il più attuale tra i “nodi critici della nostra convivenza”. “Se avessimo memoria”, cita Benedetti da un discorso di papa Francesco, parlando invece dei rischi che si nascondo dietro alla “cortina fumogena della normalità”. E ancora la tecnologia, che corre veloce senza che si abbia il tempo di conoscerla, digerirla, ribaltando così il rapporto che si ha con essa.

“Riflettere insieme”, ribadisce Benedetti, che anticipa anche la volontà di creare “gruppi di lettura” per proseguire questo scambio di sensazioni, pensieri. Idee contagiose, per “pensare meglio e vivere meglio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensare meglio per vivere meglio, le “Idee contagiose” di Mauro Benedetti

TerniToday è in caricamento