rotate-mobile
Notizie dall'Umbria

Fermato mentre è alla guida di un'auto con sei passeggeri: era positivo al Covid, ipotesi di reato di epidemia

Una accusa pesantissima, di difficile configurazione, a carico di un 48enne che doveva restare rigorosamente in quarantena a Ponte San Giovanni

L'accusa è pesantissima: reato di epidemia. Un 48enne extracomunitario rischia veramente grosso: addirittura se ci saranno delle vittime per causa sua può addirittura essere applicata la pena dell'ergastolo. Il reato di epidemia (colposa o volontaria) è certamente difficile da applicare ma ai tempi del Covid, dei controlli e dei monitoraggi costanti, può addirittura trovare fondamenti importanti a carico dell'indagato.

Sta di fatto che il 48enne, fermato a Ponte San Giovanni dalla Polizia, mentre era alla guida di un mezzo con addirittura sei passeggeri all'interno (di nazionalità nigeriana), era positivo al Covid-19 con l’obbligo di quarantena obbligatoria presso il proprio domicilio dal 30 dicembre scorso. Tutti i passeggeri hanno riferito agli agenti di non essere a conoscenza della positività dell’uomo alla guida. Saranno soggetti a quarantena e tamponi. Il conducente si è giustificato affermando di non avere sintomi e per questo aveva deciso di partecipoare ad una funzione religiosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato mentre è alla guida di un'auto con sei passeggeri: era positivo al Covid, ipotesi di reato di epidemia

TerniToday è in caricamento