rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Notizie dall'Umbria

Va a prendere il figlio affidato ai nonni e aggredisce la suocera. Madre sotto processo per minacce e percosse

La donna è accusata di aver spintonato l'anziana signora e di averle promesso due schiaffi se si fosse messa in mezzo di nuovo. Accaduto in Alto Tevere

Decreto di citazione a giudizio davanti al giudice di pace per una donna di 44 anni, tifernate, difesa dall’avvocato Giuseppe De Lio, accusata di minacce e percosse nei confronti dei suoceri.

La Procura di Perugia contesta alla donna di avere “in occasione della presa di consegna del proprio figlio minore” in uno dei giorni che le ha concesso il Tribunale per i minorenni “che lo ha affidato ai nonni”, minacciato la suocera di “un ingiusto danno, proferendo nei suoi confronti, unitamente a vari insulti in un contesto di perdurante conflittualità” che ha dato corso a un altro procedimento, “la seguente espressione: Occhio che oggi te becchi du’ tonfi (ossia due pugni)”.

Minacce alle quali la donna, secondo l’accusa, avrebbe dato luogo perché “percuoteva” le suocere “dandole dapprima due spintoni per allontanarla dall’automobile nella quale aveva fatto salire il minore … e, a seguito delle rimostranze avanzate” dalla cognata “dandole un terzo spintone”.

I fatti sono avvenuti in Alto Tevere il 18 agosto del 2020. Con la notifica della citazione a giudizio è stata anche fissata l’udienza per il mese di novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va a prendere il figlio affidato ai nonni e aggredisce la suocera. Madre sotto processo per minacce e percosse

TerniToday è in caricamento