rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Notizie dall'Umbria

Perugia, presa a calci e afferrata al collo dal fidanzato: si salva chiedendo aiuto dalla finestra

Denunciato un 31enne italiano. L'episodio nel centro storico di Perugia

Presa a calci e stretta al collo dal fidanzato. Erano le 23 circa di venerdì, quando gli agenti della Polizia di Stato di Perugia sono intervenuti nel centro storico della città dopo che alcune persone si erano accorte che una donna stava chiedendo aiuto affacciata alla finestra.

Gli operatori hanno raggiunto la ragazza, trovando l’appartamento a soqquadro e la 33enne visibilmente spaventata. Dopo aver tentato di tranquillizzarla, gli agenti hanno richiesto l’intervento del personale del 118.

Sentita dai poliziotti, ha raccontato di essere terrorizzata dal compagno che, in preda a un raptus di gelosia, era andato in escandescenza afferrandola al collo e aggredendola violentemente con dei calci. Era poi riuscita a divincolarsi e a chiedere aiuto dalla finestra, circostanza che aveva spaventato l’uomo che si era dato alla fuga.

Dopo essere stata accompagnata in ospedale, la vittima è andata in questura per sporgere denuncia, raccontando agli agenti che, da alcuni mesi, il compagno aveva iniziato a mandarle messaggi minacciosi che le avevano ingenerato uno stato di ansia e paura.

Mentre gli operatori erano intenti ad acquisire la denuncia, sono stati informati dalla sala operativa che il compagno della donna si trovava presso gli uffici della Polizia Locale con l’intento di rintracciare la fidanzata che non rispondeva più al telefono. A quel punto il ragazzo, un italiano di 31 anni, è stato portato in questura dove è stato denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, presa a calci e afferrata al collo dal fidanzato: si salva chiedendo aiuto dalla finestra

TerniToday è in caricamento