rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Notizie dall'Umbria

Umbria, la richiesta di aiuto “Sono stata massacrata di botte da mio marito”. Denunciata per procurato allarme

La cinquantaseienne è stata denunciata. L’intervento della volante della Questura di Perugia dopo l’allarme lanciato

"Sono stata massacrata di botte da mio marito perché non gli ho preparato la cena": una donna di 56 anni ha lanciato l'allarme alla Questura chiedendo un intervento. Immediatamente una volante della Questura di Perugia è giunta sul posto. Ma gli agenti hanno capito subito che qualcosa non quadrava: appena arrivati hanno visto la donna affacciata alla finestra mentre fumava una sigaretta, l'appartamento tenuto con cura e nessun segno di violenza sul volto e sul corpo della signora che, nonostante tutto, confermava di essere stata pestata.

Gli agenti, a quel punto, hanno sentito anche la versione del marito che, nel frattempo, dormiva sul divano. L’uomo ha dichiarato di avere dei problemi con la moglie e che la stessa, qualche ora prima, aveva richiesto l’intervento di un’altra pattuglia per lo stesso motivo. Anche in quel caso, i poliziotti avevano constatato che non c’era stata alcuna lite. Per ulteriori verifiche la Polizia ha chiesto l'intervento del 118; i sanitari hanno rilevato lo stato di alterazione psicofisica da alcolici da parte della donna. A quel punto, visto che era stata una menzogna, la 56enne è stata denunciata in stato di libertà per il reato di procurato allarme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, la richiesta di aiuto “Sono stata massacrata di botte da mio marito”. Denunciata per procurato allarme

TerniToday è in caricamento