rotate-mobile
Notizie dall'Umbria

Punta il coltello in faccia a un ragazzino per rapinarlo: espulso

Perugia, rintracciato grazie alle informazioni fornite dalla vittima dell’aggressione, il trentenne è stato individuato e denunciato prima del trasferimento al Cpr di Ponte Galeria

La polizia di Perugia ha portato al centro di permanenza e rimpatrio di Ponte Galeria a Roma un 33enne che nei giorni scorsi avrebbe tentato di rapinare un minorenne puntandogli un coltello nel parco di via Armando Diaz.

La vittima ha raccontato agli agenti che uno sconosciuto, dopo averlo afferrato e con un coltello in mano, aveva chiesto del denaro a lui e ai suoi amici. Il giovane è riuscito a divincolarsi e scappare. Poi è ha chiesto aiuto allo zio che ha chiamato la polizia.

I poliziotti - grazie alle informazioni fornite dalla vittima e dagli altri amici - hanno individuato l’aggressore in via Settevalli.

Cittadino nigeriano, con numerosi precedenti e gravato da un ordine del questore di lasciare il territorio nazionale, alla vista degli agenti l’uomo aveva tentato di scappare, senza però riuscirci. Perquisito, è stato trovato in possesso di un coltello multiuso: per lui è scattata la denuncia per tentata rapina, possesso ingiustificato di oggetti atti a offendere e inottemperanza al provvedimento del questore.

Alla denuncia è poi seguito il provvedimento in base al quale è stato trasferito al Cpr di Ponte Galeria in attesa della definitiva espulsione dallo Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punta il coltello in faccia a un ragazzino per rapinarlo: espulso

TerniToday è in caricamento