Ripartenza in Umbria, come cambia il trasporto ferroviario. Le novità a partire da lunedì 18 maggio

L’assessore regionale ai lavori pubblici Enrico Melasecche fa il punto dell situazione: “Il numero dei servizi circolanti ogni giorno feriale passa complessivamente da 45 a 53”

foto di repertorio

Una progressiva normalizzazione attraverso step graduali: “Da lunedì 18 maggio, a fronte del lieve incremento della domanda di mobilità sui treni regionali. Inoltre, in previsione delle maggiori aperture di attività produttive, Regione Umbria e Trenitalia aumentano il numero di corse a disposizione. In particolare nelle fasce orarie in cui si riscontra la maggiore preferenza da parte dei passeggeri”.

E’ quanto afferma l’assessore regionale ai trasporti Enrico Melasecche. I dati ne sono testimonianza tangibile: “Il numero dei servizi circolanti ogni giorno feriale passa complessivamente da 45 a 53, e raggiungono il 62 per cento del livello ordinario precedente l’emergenza sanitaria, che era fissato in 86 corse al giorno dal lunedì al venerdì”.

I principali interventi riguardano i collegamenti tra l’Umbria e Roma, in cui si registra un incremento di mobilità dei pendolari. Aumentano anche le soluzioni di viaggio all’interno della regione nonché con Firenze ed Ancona.

“Pur restando contenuti – sottolinea l’assessore - gli spostamenti ferroviari sui treni regionali dell’Umbria mostrano una percettibile ripresa dall’inizio della cosiddetta “Fase 2”, rispetto alle precedenti settimane di lockdown completo. La mobilità attuale rappresenta circa l’11% di quelle ante Covid-19, con un sostanziale raddoppio di volumi di passeggeri rispetto al mese di aprile. La capacità dei servizi ferroviari effettuati dunque risulta coerente con i flussi registrati.

La Regione Umbria, in piena collaborazione con Trenitalia Umbria – conclude Enrico Melasecche - porta avanti un costante monitoraggio dei flussi di mobilità, al fine di individuare tempestivamente l’eventuale necessità di correttivi ed introdurli in tempi rapidi”.

Servizio rimodulato

Come sottolinea Trenitalia il servizio è stato rimodulato per ogni singola regione. Nella sezione dedicata all’Umbria è possibile consultare l’elenco dei convogli previsti per il trasporto regionale. Tre le categorie presenti: bus, regionali e regionali veloci

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL SERVIZIO DEL TRASPORTO REGIONALE PREVISTO DA LUNEDI’ 18 MAGGIO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento