rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Notizie dall'Umbria

Umbria, rischia di soffocare per uno choc anafilattico e si pratica una tracheotomia da solo: salvo per miracolo

L'episodio è avvenuto nella campagna di Assisi. L'uomo è stato ricoverato a Perugia e sottoposto a un intervento chirurgico

Rischia di soffocare per uno choc anafilattico e si pratica una tracheotomia da solo: salvo per miracolo.

L'episodio, riportato dalla Tgr Umbria, è avvenuto ad Assisi. Protagonista un signore di 63 anni, nato in Ucraina e domiciliato ad Assisi, che martedì è rimasto vittima di una puntura di insetto che gli ha provocato uno choc anafilattico mentre era nell’orto. In grave crisi respiratoria, ha effettuato su sé stesso una tracheotomia, praticando un foro in gola, appena sotto il pomo d’Adamo.

L'uomo ha preso un taglierino e ha appuntito la cartuccia di un pennarello, svuotata dall'inchiostro, e se lo è conficcato nel collo, riprendendo a respirare. Le persone che erano con lui hanno portato all’ospedale di Assisi dove è stato medicato e sottoposto a una Tac e quindi trasportato d’urgenza a Perugia.

Dopo un passaggio in Terapia intensiva e all'intervento di tracheotomia chirurgica, l'uomo si è stabilizzato e ricoverato in Rianimazione, fuori pericolo. Secondo i medici si è trattato di un azzardo che si è concluso positivamente per puro caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, rischia di soffocare per uno choc anafilattico e si pratica una tracheotomia da solo: salvo per miracolo

TerniToday è in caricamento