rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Notizie dall'Umbria

Perugia, ruba l'auto di una signora ma viene raggiunto e bloccato dai figli: la polizia arresta il ladro che si era armato di un cacciavite

Ha dovuto fare i conti con i figli della derubata che si erano messi alla caccia del ladro attivando il Gps

Ha rubato un'auto di una donna a Passignano ma non era a conoscenza che il veicolo era dotato di sistema di rilevazione G.P.S., che segnalava metro dopo metro la posizione del mezzo. L'ultima fermata rilevata è stata a San Sisto nei pressi di un centro commerciale. E qui ha dovuto fare i conti con i figli della derubata che si erano messi alla caccia del ladro attivando il Gps. Poco dopo, essendo stati allertati, sono arrivati gli agenti di Polizia che hanno dovuto fermare il presunto ladro che brandiva un grosso cacciavite contro i due giovani che stavano evitando un ulteriore fuga stavolta da San Sisto.

Nonostante la presenza dei poliziotti, l’uomo - un albanese irregolare di 27 anni - ha proseguito con la propria strategia criminale al punto da indurre gli agenti a contenerlo in sicurezza, con un fermo deciso e senza ulteriori richieste di dialogo.   Sentiti i due fratelli hanno spiegato di aver sorpreso l’uomo salire sull’auto della madre e, nel tentativo di evitarne la fuga, era nata una violenta colluttazione.

I poliziotti, a quel punto, dopo aver accompagnato il 27enne al pronto soccorso per curare alcune abrasioni e contusioni riportate durante la lite, lo hanno portato in Questura dove, al termine delle attività di rito, lo hanno deferito all’Autorità Giudiziaria per i reati di furto, lesioni, minacce e porto di oggetti atti ad offendere. L’uomo è stato poi messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione per l’avvio delle pratiche finalizzate a verificare la sua posizione nello Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, ruba l'auto di una signora ma viene raggiunto e bloccato dai figli: la polizia arresta il ladro che si era armato di un cacciavite

TerniToday è in caricamento