Coronavirus, anche i saldi estivi escono dalla quarantena: la nuova data per le vendite al ribasso in Umbria

La Conferenza Stato-Regioni ha stabilito che gli sconti partiranno in tutta Italia il primo agosto invece che a luglio. Ma in alcuni territori, già nei trenta giorni precedenti ci saranno delle promozioni

Anche i saldi estivi 2020 sono stati stravolti dall’emergenza Coronavirus che ha reso necessario modificare il tradizionale calendario dell’appuntamento con gli sconti stagionali, solitamente al via ai primi di luglio. Per la prima volta, infatti, quest’anno la data d’inizio del periodo più conveniente per lo shopping in tutti i negozi italiani è unica per tutta Italia ed è stata fissata al primo agosto.

La decisione arriva dalla Conferenza delle Regioni presieduta dal governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, che ha stabilito di posticipare l’inizio dei saldi estivi su “sollecitazione degli assessori alle attività produttive” per “necessità derivanti dalla gestione dell’emergenza epidemiologica da coronavirus e dalle conseguenti misure”. Il presidente Bonaccini ha poi invitato i presidenti delle Regioni e delle Province autonome a “dare seguito alla suddetta decisione, per una omogenea applicazione della stessa su tutto il territorio nazionale”.

D’accordo con la decisione anche la Federazione moda Italia-Confcommercio: “Una scelta responsabile, nell’interesse del mantenimento della data unica nazionale, che premia la volontà espressa a larga maggioranza dalle aziende rappresentate e i nostri sforzi atti a promuovere l’indirizzo più sentito”, ha fatto sapere il presidente Renato Borghi.

I saldi estivi 2020 inizieranno in tutte le regioni il primo agosto, dunque. Tuttavia, alcune regioni italiane hanno aperto alla facoltà di permettere ai negozi di applicare sconti e promozioni nel mese precedente, quindi a partire da luglio. Diverse le regioni che hanno aderito alla possibilità di effettuare vendite promozionali come la Lombardia “dove – si spiega in una nota - l’autorizzazione a sconti e promozione nel corso del mese di luglio è una novità di quest’anno che ha l’obiettivo di favorire le attività commerciali di vendita al dettaglio, rimaste chiuse a causa dell’emergenza coronavirus proprio nei mesi in cui avrebbero potuto vendere a prezzo pieno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento