Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Notizie dall'Umbria

Sanità umbra, bilancio 2019 positivo ma con -3,7 milioni in cassa rispetto al 2018

Si è chiuso con un +233mila euro il bilancio 2019 della sanità umbra. Positivo ma non troppo, visto il decremento di -3,7milioni di euro rispetto al bilancio 2018. Le considerazioni dell'assessore Coletto.

Si è chiuso il bilancio 2019 del sistema sanitario umbro.  

Bene, ma non benissimo. Bene perché c'è un utile di 233mila euro. Non benissimo, perché rispetto al bilancio del 2018 c'è una perdita considerevole di utile che si attesta a -3,7milioni di euro circa. 

 “Questo decremento - spiega l'assessore regionale Coletto -  è dovuto alla forte riduzione del valore della produzione delle quattro aziende sanitarie rispetto ai costi sostenuti. Si passa infatti, da un differenziale di 14 milioni a 2 milioni circa (in percentuale l’87 per cento in meno). In parole semplici, vuol dire che i costi sostenuti non hanno determinato ricavi adeguati, come avveniva negli anni precedenti. Ciò è da imputare a vari fattori, uno tra tutti ad esempio la scelta della passata amministrazione di limitare la mobilità attiva (ossia il numero di pazienti provenienti da altre regioni, ndr), che ha determinato un aumento dei costi della produttività senza che questo sia stato compensato dagli utili.

Dall’analisi complessiva del bilancio, emerge che si è passati da un valore produttivo che nel 2018 era pari 1.925 milioni ai 1.910 milioni nel 2019. Quindi, un decremento di circa 15 milioni, nonostante nel 2019 il fondo sanitario nazionale aveva assegnato alla regione Umbria una disponibilità maggiorata di 12 milioni.

La voce di spesa che ha determinato questa differenza è “Ricavi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie a rilevanza sanitaria”, che nel 2019 ha subito un decremento di ben 21 milioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità umbra, bilancio 2019 positivo ma con -3,7 milioni in cassa rispetto al 2018

TerniToday è in caricamento