Tragico schianto in galleria, muore a 21 anni. L’appello della madre: ora chiedo giustizia per mio figlio

La vita di Nikola si è fermata dopo l’impatto con l’auto di un altro giovane risultato positivo all’alcoltest, la battaglia della donna: “Vivere è un diritto, bere è una scelta”

La vita di Nikola Duka, 21 anni, si è spezzata il 14 marzo dello scorso anno lungo la Valnerina. Quando la sua auto si è impattata frontalmente con un’altra vettura tra San Giacomo e Sant’Anatolia di Narco. Al volante un ragazzo del posto, 26 anni, risultato poi positivo all’alcoltest.

Un tragico schianto in galleria che ha lasciato nel buio la mamma di Nikola, Rezana, e i suoi fratellini: Matteo e Rebecca.

“Ad ottobre comincerà il processo”, racconta oggi Rezana. Sul banco degli imputati il 26enne accusato di omicidio stradale. Ma in questi mesi la donna si è spesa in una battaglia che non è soltanto quella di chiedere “giustizia” per il figlio. Ma è una lotta che interessa tutti.

Negli ultimi giorni, nelle immediate vicinanze del luogo dello scontro, Rezana ha affisso uno striscione: “Vivere è un diritto, bere una scelta”, c’è scritto. E poi ancora: “Guida con prudenza”. Messaggi importanti che campeggiano accanto alla foto di Nikola. “O bevi o guidi” dice Rezana che parla di “incoscienza e irresponsabilità” da parte di chi, al contrario, si mette al volante in condizioni assolutamente non adatte.

E che, come è successo quel maledetto 14 marzo di un anno fa, così facendo possono mandare in frantumi tante vite.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lugnano, un'edicola acquistata da un mese già rischia di chiudere: "Mi avevano detto che era tutto a posto"

  • Ferite al volto e alla testa e una spalla fratturata: anziano aggredito in centro a Terni mentre va a votare

  • Rissa in pieno centro a Terni tra lo stupore dei passanti, giovane trasportato all’ospedale

  • Flavio e Gianluca, la “lezione” non è servita. E il metadone di Terni continua a fare “vittime”

  • Coraggio e senso di appartenenza, due giovani aprono una nuova attività. Primissima volta a Terni: “Grande orgoglio”

  • Sesso e droga con due minorenni. Nei guai un trentenne ternano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento