rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Notizie dall'Umbria

Umbria, scoperto cimitero delle auto non autorizzato. Ipotesi danno ambientale per via di acidi e olio scolati sul terreno

Proseguono le attività di controllo sul territorio da parte dell’Arma dei carabinieri in tutto l'Altotevere

Un'area di 4mila metri quadrati con 90 carcasse di veicoli e altre 40 moto: tutti stoccati senza precauzioni. È ciò che hanno scoperto a Città di Castello, in un'azienda in periferia, la quale si occupa del recupero/soccorso di veicoli, i carabinieri insieme ai Colleghi dell'Arma Forestale. Alcuni dei mezzi lasciati nel parcheggio erano "presenti da decenni, esposti agli agenti atmosferici e lasciati fermi direttamente sul terreno, ove è ipotizzabile che negli anni siano defluiti liquidi molto pericolosi ed inquinanti quali acidi e olii presenti nelle batterie e nei motori dei veicoli, nonché altre sostanze inquinanti frutto del logorio nel tempo dei mezzi".

A conclusione dell’attività di indagine i presunti responsabili sono stati quindi denunciati per le violazioni ambientali del caso e per le successive valutazioni, mentre l’area in cui erano presenti i veicoli, da considerarsi a tutti gli effetti rifiuti speciali pericolosi, è stata sequestrata con tutto il suo contenuto, per consentire agli investigatori l’esecuzione degli ulteriori accertamenti necessari. Le indagini sono ancora in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, scoperto cimitero delle auto non autorizzato. Ipotesi danno ambientale per via di acidi e olio scolati sul terreno

TerniToday è in caricamento