Coronavirus, Luca Coletto annuncia: “Ulteriori sette posti letto per le terapie intensive grazie allo sforzo della regione”

I dati dell’assessore regionale alla sanità: “Al momento l’offerta è di settantasette posti letto. In caso di necessità pronti ad ampliare l’offerta”

foto di repertorio

Sette posti in più nelle terapie intensive dell’Umbria, per far fronte all’emergenza sanitaria, derivata dalla diffusione del contagio da Coronavirus. Lo annuncia Luca Coletto precisando come: “Al momento in Umbria l’offerta è di settantase posti letto e non di 70”. L’assessore regionale alla sanità evidenzia: “Lo sforzo compiuto dalla regione per predisporre autonomamente sette posti letto che permettono di uscire da una situazione decisamente critica e cronicizzata negli anni”.

“Dopo aver adottato lo scorso giugno il ‘Piano di riorganizzazione della rete ospedaliera per emergenza COVID-19’ – afferma Luca Coletto – la Regione Umbria, come la maggior parte delle regioni italiane, si è affidata, come previsto dal ‘Decreto rilancio’ alla gestione del commissario straordinario. Tuttavia l’iter procedurale messo a punto proprio dal commissario non ha ancora consentito di dare concreto avvio agli interventi previsti nel piano. Malgrado ciò – rimarca Coletto - siamo riusciti ad attivare sette posti letto in ampliamento negli attuali reparti di terapia Intensiva”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Tuttavia - prosegue l’assessore – per rassicurare i cittadini ci tengo a dire che, come già accaduto durante la fase più critica dell’epidemia il Sistema sanitario regionale, qualora fosse necessario, è in grado di garantire un numero più elevato di posti letto di terapia intensiva. Potranno essere allestiti in aree che per poter soddisfare i requisiti vigenti, necessitano di lavori di ristrutturazione edile, come l’adeguamento impiantistico, elettrico, aeraulico, antincendio, gas medicali. Durante la fase acuta dell’epidemia – conclude - sono stati allestiti 104 posti letto”. Secondo i dati forniti dalla regione al momento sono dodici i pazienti ricoverati nelle terapie intensive equamente distribuiti all’ospedale di Perugia ed al Santa Maria di Terni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

  • Tragedia a Terni, rinvenuto dalla polizia di Stato cadavere di un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento