rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Notizie dall'Umbria

Umbria, spara con il fucile dalla finestra dopo aver trovato il parcheggio occupato

L'imputato nega di aver compiuto il gesto. Il proprietario della vettura: "Sfiorato dalla pallottola"

Stanco di tornare a casa e trovare sempre il posto auto occupato, si affaccia alla finestra e spara con il fucile contro una vettura in sosta.

Un 73enne di Città di Castello, difeso dall’avvocato Eugenio Zaganelli, è finito davanti al giudice del Tribunale di Perugia con l’accusa di danneggiamento per avere esploso tre colpi di fucile contro la vettura di un vicino di casa, danneggiando “la portiera posteriore sinistra” del mezzo.

L’episodio è avvenuto il 30 dicembre del 2020 e l’imputato nega di aver mai imbracciato il fucile per sparare contro l’auto. Gesto che avrebbe compiuto, secondo l’accusa, in quanto esasperato dalla sosta abusiva e selvaggia sotto casa sua.

Il proprietario dell’auto danneggiata, però, sostiene che qualcuno ha sparato contro la sua vettura e di aver sentito il sibilo del proiettile e lo spostamento d’aria vicino all’orecchio al passaggio della pallottola.

Il giudice ha aperto il dibattimento con l’ammissione dei testimoni e rinviato al 2024 per il prosieguo dell’udienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, spara con il fucile dalla finestra dopo aver trovato il parcheggio occupato

TerniToday è in caricamento