rotate-mobile
Notizie dall'Umbria

Cibi scaduti e congelati, lavoratore in nero e misure Covid non rispettato: denuncia e multa da 20mila euro per un ristoratore

Controlli dei Carabinieri a Spoleto. Impegnato anche personale del Nucleo antisofisticazione e dell'Ispettorato del lavoro

Centro chiligrammi di carne e altri prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione e un dipendente in nero. I Carabinieri della Compagnia di Spoleto, unitamente a personale del Nucleo antisofisticazione e dell'Ispettorato del lavoro dell'Arma, hanno chiuso un locale e multato di 20mila euto il titolare.

Durante l’attività ispettiva in un ristorante nello Spoletino i militari dell'Ispettorato del lavoro hanno riscontrato violazioni della normativa antiinfortunistica e l'impiego in nero di un dipendente. Violazioni che hanno comportato la denuncia del titolare del locale e la chiusura del ristorante.

Il persona del Nas ha rinvenuto, in un congelatore, oltre 100 chilogrammi di prodotti alimentari, per un valore complessivo di circa 2.000 euro, senza certificati di tracciabilità, congelati abusivamente e in cattivo stato di conservazione.

I militari hanno anche accertato delle violazioni in materia di rispetto normativa Covid-19, in particolare la mancanza dell’utilizzo di alcuni protocolli e linee guida, regionali e nazionali volte a tutelare il cittadino (controlli green pass, distanziamento tra i tavoli, capienza dei locali).

Il responsabile dell’attività imprenditoriale è stato denunciato, multato per oltre 20.000 euro e si è visto chiudere il ristorante, con sospensione dell’attività di ristorazione sino al ripristino del rispetto della normativa a tutela dei lavoratori e dei clienti per il rispetto della normativa Covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cibi scaduti e congelati, lavoratore in nero e misure Covid non rispettato: denuncia e multa da 20mila euro per un ristoratore

TerniToday è in caricamento