rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Notizie dall'Umbria

Ubriaco litiga con la mamma e aggredisce gli agenti: arrestato e condannato

L'uomo, un 58enne perugino, ha lanciato un quadro dal balcone e distrutto un vaso da giardino, poi gli insulti ai poliziotti. Patteggia 6 mesi e torna libero

Ubriaco insulta la madre, spacca vasi da giardino e aggredisce gli agenti di Polizia: arrestato, condannato e subito rilasciato. L’uomo, un 58enne perugino, è stato arrestato dalla Polizia dopo che aveva litigato con la madre, preoccupata perché il figlio era ubriaco e continuava a bere.

Alle rimostranze della madre l’uomo avrebbe reagito continuando a bere, staccando un quadro dalla parete e lanciandolo in cortile. Una volta uscito fuori, poi, avrebbe distrutto un vaso da giardino.

Nel frattempo la donna aveva chiamato la Polizia e all’arrivo degli agenti l’uomo avrebbe iniziato ad insultarli, per poi scagliarsi contro di loro, afferrandone uno per il collo.

Portato prima in Questura e poi in Tribunale l’uomo, difeso dall’avvocato Donatella Panzarola, è stato processato per direttissima, patteggiando 6 mesi di carcere con pena sospesa, tornando immediatamente libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco litiga con la mamma e aggredisce gli agenti: arrestato e condannato

TerniToday è in caricamento