Notizie dall'Umbria

Coronavirus, via libera ai centri estivi: si parte dal 15 giugno, ecco le regole da seguire

La governatrice dell’Umbria, Donatella Tesei, ha firmato l’ordinanza che permette l'attivazione delle strutture dedicate a bambini e adolescenti, “utilizzando le potenzialità di accoglienza di spai per l’infanzia di scuole e oratori”

La presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha firmato l’ordinanza numero 30 che autorizza il riavvio dal prossimo 15 giugno dei centri estivi per l’infanzia e adolescenti.

“A decorrere dal 15 giugno 2020 – recita l’articolo 1 dell’ordinanza - è autorizzata la realizzazione di progetti di attività ludico ricreative (centri estivi) per bambini di età superiore ai 3 anni ed adolescenti, con la presenza di operatori addetti alla loro conduzione, utilizzando le potenzialità di accoglienza di spazi per l’infanzia delle scuole, degli oratori o di altri ambienti similari”.

ordinanza centri-2

Nei successivi commi ed articoli l’ordinanza specifica modalità e procedure da adottare per dar vita all’attività dei centri, nel rigoroso rispetto delle prescrizioni contenute nelle linee guida approvate dal consiglio dei ministri per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid19.

L’ordinanza dell’Umbria si rifà alle linee guida predisposte dal Governo lo scorso 18 maggio che danno indicazioni su distanziamento fisico, igiene personale e anche sul rapporto fra bambini ed operatori.

linee guida centri estivi-2
Nel documento si legge ad esempio che “per i bambini in età di scuola dell’infanzia (da 3 a 5 anni) è consigliato un rapporto di un adulto ogni 5 bambini; 2) per i bambini in età di scuola primaria (da 6 ad 11 anni) è consigliato un rapporto di un adulto ogni 7 bambini; per gli adolescenti in età di scuola secondaria (da 12 a 17 anni) è consigliato un rapporto di un adulto ogni 10 adolescenti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, via libera ai centri estivi: si parte dal 15 giugno, ecco le regole da seguire

TerniToday è in caricamento