menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acciai Speciali Terni sotto la lente di ingrandimento della Regione Umbria

Sopralluogo della seconda commissione consiliare alla discarica scorie, zona forni ed alla lavorazione a freddo dopo richiesta del gruppo regionale del Movimento 5 stelle

Focus sull’Ast per la seconda commissione consiliare della Regione Umbria. Il sopralluogo alle Acciaierie di Terni è avvenuto stamane, a seguito della richiesta avanzata dal gruppo regionale del Movimento 5 stelle. Erano presenti l’assessore all’ambiente Fernanda Cecchini oltre i consiglieri Eros Brega (Pd), Emanuele Fiorini (Lega), Gianfranco Chiacchieroni (Pd), Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari (M5S), Claudio Ricci (misto Rp Ic). Diverse le tematiche affrontate e le domande rivolte al direttore e dirigenti dello stabilimento. Nello specifico relativamente ai numeri e modalità della produzione, all’impatto economico ed occupazionale dell’azienda e alle principali criticità ambientali, come le contaminazioni da cromo esavalente e le immissioni in atmosfera. I commissari si sono soffermati a lungo nelle due aree del ‘parco scorie’ dove vengono conferiti gli scarti della lavorazione, approfondendo le questioni dell'impermeabilizzazione, della capacità residua del sito e dell’ipotesi di un suo ampliamento, del possibile riutilizzo delle scorie di fusione, delle infiltrazioni nella sottostante galleria stradale e del nesso con la attigua discarica comunale. Anche nella zona della lavorazione a freddo Brega, Fiorini, Chiacchieroni, Liberati, Carbonari e Ricci si sono intrattenuti a lungo con i dirigenti dell’Ast, in relazione alle contaminazioni da cromo dei pozzi sottostanti, registrate nel corso dell'anno andato in archivio

Le dichiarazioni di Eros Brega al termine dell’incontro

“Questo sopralluogo rientra nella doverosa azione di controllo della Commissione. Si tratta di una importante visita istituzionale ad un sito produttivo molto rilevante per l’intera regione, che ci consente di prendere contatto con la concretezza di processi industriali che meritano la massima attenzione. Il confronto tra Ast Thyssen e Assemblea legislativa continuerà nei prossimi giorni all’interno della Seconda commissione, che inviterà i dirigenti dello stabilimento per completare gli approfondimenti iniziati oggi”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento