Acciai Speciali Terni, De Luca: “Mancato rinnovo degli interinali decisione ingiustificata. Rischio depotenziamento del sito”

Il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle: “L'azienda avrebbe potuto benissimo ricorrere allo strumento della cassa integrazione a costo zero”

“La decisione di Ast di non rinnovare i contratti a 17 lavoratori interinali sui 25 totali, ingiustificata benché consentita dalla legge, rischia seriamente di intaccare la salvaguardia dei volumi di produzione ed il mantenimento dei livelli occupazionali dello stabilimento siderurgico ternano”. Lo afferma in una nota il consigliere regionale Thomas De Luca nel corso di una giornata che vede le Rsu del sito produttivo ritrovarsi in un sit in sotto Palazzo Spada: “Ingiustificata per non dire provocatoria, in quanto l'azienda avrebbe potuto benissimo ricorrere allo strumento della cassa integrazione a costo zero”.

“Al di là delle rassicurazioni da parte della proprietà, in un momento così delicato dopo l'annunciata intenzione da parte di Thyssen di mettere in vendita lo stabilimento ternano, la decisione di non confermare diciassette contratti di somministrazione rischia invece di depotenziare il sito in termini di capacità produttiva e sicurezza dei lavoratori e di lasciare del personale senza alcuna tutela sociale.

Le richieste di Thomas De Luca

“Chiediamo di sapere se la Giunta regionale è a conoscenza del rischio che tale procedura può provocare e se la Regione Umbria intende aprire un tavolo, un'interlocuzione con l'azienda al fine di preservare tutte le maestranze. L'accordo siglato nel 2019 al Mise – ricorda De Luca - prevedeva 2350 occupati, nuovi investimenti e un milione di acciaio liquido. Fermo restando che il Governo ha un piano di salvataggio per Terni come per altri siti produttivi e che il nostro territorio deve aspirare a diventare un polo della manifattura sostenibile, la condizione necessaria affinchè questo avvenga è il mantenimento del livello produttivo e occupazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiediamo quindi alla Regione - chiosa il consigliere regionale - se sta valutando o ha intenzione di mettere in campo strumenti atti a garantire un sostegno al reddito per eventuali futuri licenziamenti."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre a Terni: “Il punto vendita di intrattenimento più grande del centro Italia”. Dalle difficoltà del Covid al coraggio di investire

  • Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

  • Donna trans accoltellata di notte nella sua abitazione in via Battisti. Ricoverata al Santa Maria

  • Incidente sul raccordo, mezzo pesante si ribalta e viene tamponato: autotrasportatore in rianimazione

  • Valigie di droga dal Pakistan a Terni. Decapitata la cupola dei signori dell'eroina

  • Trecento posti di lavoro ma anche una nuova clinica privata: ecco il nuovo Liberati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento