Invasione di acciaio cinese, Nevi sferza Di Maio: non è tempo di letterine

Discussione in Parlamento dopo un’interrogazione del parlamentare di Forza Italia al ministro dello sviluppo economico: “Fondamentale che il Governo adotti misure urgenti per bloccare l’arrivo di inox prodotto da imprese indonesiane a capitale cinese”

“Mentre Di Maio stende tappeti rossi ai cinesi, questi ci invadono aggirando i dazi sui loro prodotti attraverso le fabbriche indonesiane. È fondamentale che il Governo adotti misure urgenti per bloccare l’invasione di acciaio inox prodotto da imprese indonesiane a capitale cinese”.

Così il deputato azzurro Raffaele Nevi che questa mattina ha presentato un’interrogazione al ministro dello sviluppo economico, Luigi Di Maio. “La risposta del sottosegretario, Davide Crippa, è stata molto burocratica. Il governo italiano, insieme a quello belga e francese, ha solo inviato una lettera alla Commissione europea sollecitando l’introduzione di misure di salvaguardia su Indonesia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo Nevi “è di estrema importanza, invece, agire velocemente come ha fatto pochi giorni fa il presidente Antonio Tajani con un intervento ufficiale nei confronti di Junker che ha avuto grande risonanza” aggiunge. “È gravissimo che ancora manchi un’iniziativa forte del ministro dell’industria Di Maio, perché ogni giorno che passa l’invasione continua. Non è tempo di letterine. È tempo di far capire che per l’Italia è una assoluta priorità fermare questa invasione”, conclude Nevi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento