rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Politica

Elezioni a Terni, lo scenario in vista delle amministrative: schieramenti, liste ed alleanze per l’eventuale ballottaggio

Il centrosinistra dovrebbe presentare tre macro liste mentre per il centrodestra il partito di Fratelli d’Italia deve sciogliere le ultime riserve su Latini

Il piatto si fa ricco ed all’appuntamento elettorale dovrebbero presentarsi molteplici ‘commensali’. A circa tre mesi dalle elezioni amministrative di Terni ci sono ancora diversi nodi da sciogliere. Ed in tal senso questi ultimi giorni di gennaio potranno dire molto e dare delle risposte significative. Andiamo ad esaminare al momento la situazione inerente alla politica locale, in vista dell’appuntamento di primavera.

Il partito di Fratelli d’Italia ha ufficializzato la propria posizione nel corso della conferenza stampa di ieri, lunedì 23 gennaio. Prima di dare l’ok alla ricandidatura di Leonardo Latini è necessario: “Il confronto interno anche se gli indizi potrebbero portare ad una riconferma”. Insomma, a meno di clamorose sorprese dell’ultimo minuto, l’attuale primo cittadino sarà al timone della coalizione sostenuta da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Terni civica.

Diverso lo scenario per il centrosinistra che naturalmente risente di ciò che sta accadendo, a livello di politica nazionale. In questo contesto è possibile ipotizzare tre alleanze con altrettanti candidati a sindaco e successive convergenze in caso di ballottaggio. Remota o praticamente del tutto tramontata l’ipotesi di coalizione unica. In campo dunque potrebbero esserci Rifondazione e Comunisti; Movimento cinque stelle e Senso civico sul quale converge Europa Verde. Infine Pd ed Azione con Alleanza degli innovatori. Sei dovrebbero essere le liste complessive.

Il presidente della Ternana Stefano Bandecchi (Alternativa Popolare) si candida come ‘outsider’ o meglio competitor dalle grandi potenzialità, in termini di ‘bacino’ sul quale attingere. Ha già scoperto alcune carte indicando in Riccardo Corridore e Marco Ravasio le figure – rispettivamente – di coordinatore e vicecoordinatore comunale. Infine possiamo dare una piccola anticipazione sulla composizione della prossima plenaria di Palazzo Spada. Riguarda il Movimento cinque stelle - più nello specifico - il quale non potrà contare sull’apporto di Federico Pasculli e Valentina Pococacio, entrambi sulla via del completamento del secondo mandato. Un vincolo noto che non consentirà ad entrambi di potersi candidare, nonostante la grande partecipazione e l'impegno profusi nel corso di questa consiliatura.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Terni, lo scenario in vista delle amministrative: schieramenti, liste ed alleanze per l’eventuale ballottaggio

TerniToday è in caricamento