menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Giacomo Sirchia

foto Giacomo Sirchia

Assestamento di bilancio, il consiglio di comunale vota a favore. Bagarre sull’anticipazione di tesoreria

Il punto all’ordine del giorno è stato liquidato in poco più di due ore. Voti a favore diciannove, contrari tredici

E’ stato approvato l’assestamento di bilancio, all’ordine del giorno della seduta del consiglio comunale da remoto. Diciannove i voti favorevoli, tredici i contrari provenienti dai banchi virtuali delle minoranze. Il dibattito, dalla durata di circa due ore, si è incentrato su alcuni punti precipui ed ha coinvolto diverse anime della plenaria. Dopo la presentazione affidata all’assessore Orlando Masselli, si sono avvicendati diversi consiglieri, che hanno espresso i propri pareri.

Il capogruppo Alessandro Gentiletti ha posto in evidenza alcuni aspetti come il fondo di rotazione, la cessione delle quote Asm e l’anticipo di tesoreria. Proprio su quest’ultimo argomento, il dibattito si è incentrato. Il capogruppo Francesco Filipponi ha sottolineato come: “spetterà alla Corte dei conti l’ultima parola”. E Luca Simonetti, a riguardo ha aggiunto “Ci apprestiamo a votare il documento senza l’oste”. Dalla maggioranza è intervenuto Federico Brizi il quale ha spiegato come: “I dodici milioni dell’anticipazione è un debito iscritto a bilancio. È stato certificato ed ereditato dalle amministrazioni passate, si tenta ancora di mistificare la realtà”.

“Non ci auguriamo che ci sia un appesantimento dell’indebitamento” ha specificato il consigliere Valdimiro Orsini. “Semplicemente auspichiamo di mettere la parola fine a questa vicenda e si apportino certezze al bilancio. Questo punto lo rende non votabile”. Sul tema anche il capogruppo Maurizio Cecconelli definito: “Molto delicato. Tuttavia la sede più appropriata della discussione è quella dell’approvazione non quella dell’assestamento. Chiedo all’opposizione che alternativa pone in essere per superare tale criticità”. Infine l’assessore Masselli chiarito: “Ci siamo trovati ad affrontare un’anticipazione non restituita. Chi ha creato il problema ci vuole dire come risolverlo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento