rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Politica

Il piano di Azione: “Dialogo con chi condivide i valori, partiamo da 4mila voti su Terni”

Il partito di Calenda si presenta alla città: “Buon risultato alle Politiche, ora lavoriamo sul territorio. Candidato sindaco? Pronti a sederci al tavolo”

Quattromila voti raccolti a Terni e l’8 per cento nazionale. Parte da questi dati il lavoro di Azione su Terni. “Numeri positivi che ci incoraggiano ma che allo stesso tempo ci danno responsabilità”. Conferenza stampa di presentazione a Terni per il gruppo provinciale di Azione: al tavolo Marco Mazzalupi, segretario provinciale, e Valdimiro Orsini, coordinatore comunale.  

“Dopo il buon risultato ottenuto alle Politiche - spiega Mazzalupi - vogliamo lavorare al meglio sul territorio. Per questo puntiamo su Orsini, conosciuto in città e pronto a dare il suo contributo. Con lui condividiamo lo stesso metodo, un metodo di progettualità. Il nostro posizionamento? Non meri oppositori ideologici contro la destra fascista, ma una apertura al dialogo con forze civiche e politiche. Apertura che ci sarà soltanto dopo una condivisione progettuale. Noi vogliamo rendere popolari le scelte giuste, come dice Calenda”. 

Per Orsini dunque una nuova esperienza politica, dopo gli inizi con la Democrazia Cristiana, il passaggio al Partito Popolare, la Margherita e poi il Partito Democratico, fino alle più recenti esperienze in consiglio comunale nel gruppo misto. “Per me è un ritorno a casa - spiega - ho aderito in maniera decisa ad Azione e vogliamo lavorare sul territorio. Su Terni sono stati commessi tanti errori in passato, ma c’è la necessità di superare le contrapposizioni ideologiche che hanno caratterizzato le passate stagioni politiche”. 

Dopo le elezioni politiche, sullo sfondo la corsa a Palazzo Spada nella primavera 2023. “Per le Comunali - spiega Mazzalupi - nessuna alleanza a tutti i costi, non ci sono direttive nazionali se non quelle valoriali. E da questo punto noi ci muoviamo”. 

Del gruppo di Azione fanno parte Mazzalupi come segretario provinciale, Orsini su Terni, Sara Giovannelli (ex Pd) per la Valnerina, Maurizio Bufi su Narni (candidato alle ultime elezioni narnesi), Lorenzo Fiume su Amelia, Marco Ravanelli per Orvieto. Poi Michele Pennoni (anche lui ex Pd), Francesco Neri, Giorgia Pileri e Gianni Biancucci. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il piano di Azione: “Dialogo con chi condivide i valori, partiamo da 4mila voti su Terni”

TerniToday è in caricamento