Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Caos viabilità nel ternano. Lega: “Salvo il casello di Orte per tutelare il tessuto produttivo. Ridicole accuse di Pd e M5S”

Il gruppo consiliare della Lega: “Aspettiamo adesso che sia il Governo a fare rapidamente la sua parte e a non ignorare le istanze e i problemi di questo territorio”

Una ‘Fase tre’ che non poteva iniziare nel peggiore dei modi per la viabilità locale. La chiusura del viadotto Montoro e la riapertura dei confini regionali, ha visto aumentare in modo esponenziale il traffico veicolare, lungo le arterie del narnese. La criticità si è parzialmente mitigata a seguito degli interventi effettuati, per ridurre soprattutto la circolazione dei mezzi pesanti. Tuttavia le problematiche restano anche se, dopo la riunione del Comitato operativo di viabilità, le nuove linee guida dovrebbero aiutare a decongestionare il transito.

“Grazie all’amministrazione Latini – affermano in una nota i consiglieri della Lega ternana - attraverso l’assessore Bordoni, e alla giunta regionale a guida Tesei è salva l’uscita dell’autosole al casello di Orte per i mezzi diretti a Terni e del territorio circostante. Viene così preservato l’interesse prevalente a tutelare il tessuto produttivo locale.

È stato così decisa l’uscita a Orte ai mezzi in direzione di Terni e in contemporanea si è optato di far deviare su altre uscite il traffico di tutti gli altri mezzi che utilizzavano il rato e la E45 solo per il transito, in quanto diretti altrove, preservando così da una mole di traffico abnorme e inutile le nostre arterie viarie.

Va lodata l’iniziativa della nostra amministrazione – affermano - che insieme alla Regione si è fatta parte attiva per affrontare rapidamente il problema, dimostrando diligenza e buonsenso. Il viadotto non si trova nel nostro territorio comunale, diretta interessata è la città di Narni, tuttavia si tratta di questione strategica per Terni e le sue imprese.

Ancora una volta il buongoverno della Lega smentisce con i fatti le ridicole accuse mosse da Partito Democratico e Movimento Cinque Stelle. Aspettiamo – concludono i firmatari della nota - adesso che sia il Governo da loro sostenuto a fare rapidamente la sua parte e a non ignorare le istanze e i problemi di questo territorio, come hanno fatto coloro che hanno governato fino a poco tempo fa per cinquanta anni l’Umbria e dal dopoguerra Terni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos viabilità nel ternano. Lega: “Salvo il casello di Orte per tutelare il tessuto produttivo. Ridicole accuse di Pd e M5S”

TerniToday è in caricamento