Ceffas Terni, Gentiletti annuncia battaglia politica: “No a dequalificazione e trasformazione in associazione dilettantistica”

Il capogruppo di Senso Civico afferma: “Chiediamo all’amministrazione di smentire con fermezza che il comune farà cassa sui diritti acquisiti dai lavoratori”

foto tratta da facebook

A difesa della fondazione sportiva di proprietà comunale. Il capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti annuncia battaglia politica, oltre ad anticipare la presentazione di emendamenti al DUP e al bilancio, a difesa della fondazione sportiva di proprietà comunale.

"Il Ceffas rappresenta una realtà fondamentale per il nostro territorio” afferma Gentiletti “Una delle intuizioni migliori della Terni degli anni '70, sulla quale le amministrazioni di ogni parte politica hanno sempre investito, in particolare l'amministrazione del professor Gianfranco Ciaurro. Le attività che svolge sono fondamentali per l'avviamento allo sport delle giovani generazioni, soprattutto in discipline di grande importanza, come la ginnastica artistica, il minibasket e il calcetto, insieme alle attività motorie di base, agli esercizi di coordinamento e alla ginnastica per adulti”

Sulla questione: “Le voci sempre più insistenti che vorrebbero in cantiere un ipotetico progetto dell'amministrazione comunale di trasformare il suo ente strumentale in associazione dilettantistica destano allarme non solo fra i professionisti che ci lavorano ma nell'intera città, per la quale il Ceffas rappresenta un significativo punto di riferimento".

"Chiediamo all'amministrazione comunale - prosegue Gentiletti  - e in particolare all'assessora allo sport Elena Proietti di smentire con fermezza che il comune farà cassa sui diritti acquisiti dai lavoratori e che non lo trasformerà in una associazione dilettantistica. Inoltre sollecitiamo l’assessora e l'amministrazione di impegnarsi formalmente e di sostenere insieme a noi la difesa dell'ente sportivo e di chi ci lavora. I diritti e le tutele dei lavoratori non possono essere considerati un costo ma sono una risorsa e la ragione del successo della fondazione”

“L'idea di diminuire i costi trasformando l'ente in associazione dilettantistica, azzerando così i contratti e privando chi ci lavora delle tutele maturate nel tempo sarebbe inaccettabile. Faremo, in caso, sentire la nostra voce nelle sedi consiliari. Ci attiveremo già a partire dalla discussione sul DUP, dove il tema dello sport e del lavoro avrà un ruolo fondamentale negli emendamenti che stiamo predisponendo. Ci auguriamo che l'assessora allo sport almeno su questo tema sia insieme a noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Morte dell’avvocato Proietti, è il giorno del dolore: l’abbraccio della città

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Riaperture domenicali per i negozi e il ritorno a scuola per le II e III medie. L'ordinanza della presidente Tesei

  • Tragedia ad Amelia, ritrovato corpo senza vita di un giovanissimo. Indagano i carabinieri

  • Morte Proietti, l’abbraccio dei colleghi: adunata davanti al tribunale di Terni.

Torna su
TerniToday è in caricamento