rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Politica

Elezioni a Terni, colpo d’ala e possibile svolta per il centrosinistra: si tenta la convergenza verso il candidato unico. Lo scenario

Input arrivato dai vertici regionali dopo una riunione mattutina. La data di martedì 15 marzo dovrebbe essere decisiva

Un colpo d’ala in vista delle prossime consultazioni amministrative a Terni. Quando sembrava tutto ‘apparecchiato’ per annunciare la candidatura di Jose Maria Kenny per il Partito democratico, potrebbe arrivare una ulteriore svolta a stretto giro, anzi strettissimo visto i tempi tecnici da rispettare. Il centrosinistra infatti dovrebbe virare, all’ultimo minuto, su un profilo unico quanto spendibile per tutte le forze del ‘campo largo’ anche per capitalizzare al massimo le problematiche emerse nell’altra coalizione di centrodestra.

Ricapitolando: ieri sera, martedì 7 marzo, presso l’hotel Garden si è svolta un’assemblea Pd. Al termine del confronto è stato ribadito il nome di Jose Maria Kenny per concorrere alle prossime amministrative, mediante la presentazione di due liste distinte. Lo scenario è cambiato intorno alle 11 di stamattina, mercoledì 8 marzo, allorquando i vertici regionali hanno ragionato sulle consultazioni che interesseranno l’Umbria, focalizzando l’attenzione anche su Terni.

Entro la data di martedì 15 marzo si dovrà trovare una possibile convergenza per tentare la carta del profilo unico. Ad oggi, tra tutte le forze di centrosinistra in campo, il Movimento cinque stelle è il solo ad aver ufficializzato il proprio candidato nella persona di Claudio Fiorelli. Pertanto non è affatto escluso che si possa puntare sul Consigliere comunale uscente ed avviarsi verso la tornata di metà maggio. Tutto è aperto e nulla è escluso.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Terni, colpo d’ala e possibile svolta per il centrosinistra: si tenta la convergenza verso il candidato unico. Lo scenario

TerniToday è in caricamento