Comune di Terni, zona traffico limitato: “Apertura contro sistema rispetto allo spirito del decreto”

L’assessore Leonardo Bordoni spiega: “Non possiamo aprire la Ztl in questo momento ma pronti a ravvederci per spirito di collaborazione tra enti”

foto di repertorio

Il messaggio è sempre il medesimo ma vale la pena ricordarlo: “Restate a casa”. Evitare inutili spostamenti e di conseguenza muoversi solo per comprovate ragioni derivate da lavoro, salute o necessità. La tematica della Zona a traffico limitato è sempre stata oggetto di numerose proposte, sollecitazioni, in alcune casi critiche. Ora però con un’emergenza sanitaria sulla quale confrontarsi e le priorità diventano comprensibilmente altre: “Ci era stato chiesto da parte di alcuni esponenti della minoranza di aprire la Ztl – afferma Leonardo Bordoni - Sarebbe contro sistema rispetto allo spirito del decreto del presidente del consiglio dei ministri. Se il DCPM indica delle direttive da seguire, ovverosia restare a casa e limitare al massimo gli spostamenti se non per i motivi indicati, rivedere la zona a traffico limitato provocherebbe l'effetto opposto. Tuttavia siamo pronti a ravvederci per spirito di collaborazione tra gli enti. Qualora il Governo o la Prefettura ce lo dovessero chiedere non avremmo alcuni tipo di problematica ad aprirla. Inoltre – ricorda l’assessore –  a seguito di un’attenta analisi in sede di COC nei giorni scorsi, è stato previsto che le associazioni accreditate, dopo apposita selezione e valutazione da parte dell’assessorato al welfare, possono entrare nella ztl per prestare assistenza ai soggetti che in questo momento necessitano una particolare attenzione. Tutto ciò è reso possibile fornendo i permessi, dopo aver indicato le targhe di riferimento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività è particolarmente complessa: “Quella ordinaria è praticamente declinata alla straordinaria. C’è una riorganizzazione contingente dovuta alla situazione che si sta vivendo tra turnazione, smart working ed altri istituti; tutto ciò per conformarci alle direttive. Nonostante le comprensibili difficoltà i nostri dipendenti comunali stanno facendo un lavoro impeccabile per dedizione, senso civico e professionalità e non posso fare altro che ringraziarli”. Infine una ulteriore novità per evitare gli accessi diretti, agli uffici, da parte degli utenti per il rinnovo dei permessi Ztl: “Valutiamo l’ipotesi di procedere online o procrastinare direttamente la scadenza. Dobbiamo esaminare tutte le possibili soluzioni: a breve verrà presa la decisione”.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento