Politica

Comune di Terni, Filipponi (PD): “Prima hanno pensato alle intitolazioni poi al rinnovo dell’organo”

Il capogruppo del Partito Democratico afferma: “Finalmente la giunta si accorge della necessità di rinnovare la commissione toponomastica”

Dopo ventuno mesi, con tutta la calma del caso, finalmente la giunta si accorge della necessità di rinnovare la commissione toponomastica, conseguentemente alle nostre sollecitazioni”. Lo dichiara in una nota il capogruppo di minoranza del Partito Democratico Francesco Filipponi. Tale commissione riveste un ruolo preponderante perché si fa carico delle proposte – rivolte all’amministrazione comunale - per la denominazione ex novo o per il ripristino o cambiamento di denominazioni di località, vie, piazze, vicoli, larghi del territorio comunale: “La maggioranza e la giunta avevano infatti prima pensato a proporre le intitolazioni senza pensare alla necessità di rinnovo dell'organo. Invece di utilizzare il regolamento per la toponomastica esistente visto il tempo trascorso, magari aggiornandolo la giunta ne approva uno nuovo, solo per timbrare la presenza.

La novità di rilievo – afferma Filipponi - da sottolineare ironicamente è l'estensione delle proposte ai singoli assessori, oltre che alla giunta nel suo complesso. Ora servirà prima della nomina della commissione da parte del consiglio comunale, lo svolgimento del tradizionale iter consiliare per l'approvazione del nuovo regolamento. Di tutto sentivamo il bisogno- conclude il capogruppo - compreso il rinnovo della commissione, tranne che di ulteriore burocrazia dopo settimane e settimane senza atti dell'esecutivo di proposta al consiglio comunale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni, Filipponi (PD): “Prima hanno pensato alle intitolazioni poi al rinnovo dell’organo”

TerniToday è in caricamento