Comune di Terni, Gentiletti: “Metteremo un fiore sulle tombe di alcuni partigiani ternani”

Il capogruppo di Senso Civico: “Il 25 aprile una data che rappresenta i valori di libertà e democrazia, che non hanno alcuna connotazione di parte”

foto di repertorio

“Appena sarà possibile sarà mia cura depositare, insieme ai ragazzi e alle ragazze che animano l'attività politica e civica del nostro movimento, un fiore sulle tombe di alcuni partigiani ternani”. Il capogruppo di Senso Civico, Alessandro Gentiletti, annuncia un’iniziativa in occasione del 25 aprile, giornata della Liberazione d’Italia. A causa dell’emergenza sanitaria in atto, le direttive anti-contagio non consentono di potersi recare nei cimiteri comunali cittadini. Tale manifestazione sarà attuata quando ci sarà il placet per poter accedere. 

“In questa giornata di festa che rischia di non distinguersi in queste settimane di fermo di moltissime attività cittadine – afferma Gentiletti - voglio augurare a tutti noi ternani buon 25 aprile, buona festa della Liberazione. È una data che rappresenta i valori di libertà e democrazia che non hanno alcuna connotazione di parte ma sono l'acqua vitale della Repubblica Italiana, quella che consente ad ognuno di noi di esprimere le proprie idee e di vivere in maniera dignitosa. Una Repubblica che non rinuncia alle libertà individuali e al rispetto e alla cura della persona anche in frangenti drammatici come quelli che stiamo vivendo per l'emergenza Coronavirus".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il mio buon 25 aprile lo voglio augurare anche a quei pochi che non si riconoscono in questa festa perché oggi possono esprimere le loro posizioni grazie al sacrificio di chi ha lottato contro il mostro nazifascista. Il ringraziamento - chiosa Gentiletti - va agli angloamericani, ai partigiani italiani che hanno saputo fare una scelta precisa, tra la democrazia e la dittatura. Chi è morto per la libertà di tutti noi ha un merito speciale, ha il merito dell'altruismo e di aver dato all'Italia dignità e rispetto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento