Comune di Terni, Movimento Cinque Stelle: “La maggioranza ha scongiurato il pericolo di dovere rendere conto ai cittadini”

Il gruppo consiliare pentastellato: “Con la bocciatura del nostro atto non sarà reso pubblico e visionabile il lavoro degli eletti all’interno delle istituzioni”

foto Giacomo Sirchia

Un archivio pubblico per valutare l’attività dei consiglieri. Lo scorso mese di febbraio 2020 il gruppo del Movimento Cinque Stelle aveva presentato un atto con la finalità di: “Rendere pubbliche le attività svolte – in seno alla politica locale - ovvero presenze in consiglio, presenze in commissione ed atti presentati”. A distanza di quasi un anno dal deposito, presso l’ufficio preposto, i pentastellati tornano sull’argomento.

“Lega e Fratelli d’Italia lasciano morire in commissione il documento per rendere trasparente e misurabile il lavoro dei consiglieri comunali”. Secondo il gruppo consiliare: “Con una manovra democristiana, i consiglieri di maggioranza hanno scongiurato il pericolo di dover rendere conto ai propri datori di lavoro: i cittadini. Di fatto con la bocciatura dell’atto non sarà reso pubblico e visionabile, in un’apposita pagina del sito del comune, il lavoro degli eletti all’interno delle istituzioni, così come richiesto dal M5S e da parte delle minoranze. Nulla di nuovo sotto il sole – affermano - non è una novità l’allergia alla trasparenza della giunta Latini, unica giunta della storia della città ad aver vergognosamente secretato molti documenti all’interno del protocollo. In particolare quelli della giustizia contabile, che spesso pare abbia da interloquire con gli uffici di palazzo Spada”.

“Una prassi inedita che neanche Di Girolamo durante l’operazione Spada, si azzardò mai a mettere in campo. Un sindaco che per quanto da noi contestato su questo fronte sta dando una lezione morale a chi doveva rivoluzionare la città ma di fatto incarna i peggiori vizi del passato. Vizi a cui i consiglieri di maggioranza – concludono - pare si siano adeguati comodamente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento