Politica

Comune di Terni, verso la ripartizione delle deleghe post dimissioni di Bordoni: “Necessaria la presenza di Terni Civica”

Il sindaco Leonardo Latini alle prese con la riorganizzazione della giunta comunale. Alleanza Civica: “Ci aspettiamo su questo un chiaro segnale da parte del primo cittadino”

foto di repertorio

Ulteriore rimpasto o riassegnazione/ripartizione delle deleghe? Il sindaco di Terni Leonardo Latini pare orientato su questa seconda possibilità, in previsione di una nuova riunione calendarizzata a breve, probabilmente entro la fine della settimana in auge. Mantenere dunque l’assetto attuale e redistribuire le deleghe assegnate a Leonardo Bordoni, dimessosi lo scorso 24 maggio, pare la soluzione più verosimile. Uno scenario che da diversi giorni viene prospettato, con la possibile nomina a vice sindaco di Orlando Masselli o Benedetta Salvati, al posto di Andrea Giuli che comunque manterrà il suo incarico di assessore. Supposizioni e scenari al momento i quali dovranno essere confermati ed ufficializzati, anche per consentire di poter tornare a svolgere appieno le funzioni proprie dell’amministrazione comunale. Come è noto infatti Leonardo Bordoni è stato molto spesso sollecitato, anche all’interno delle commissioni consiliari, poiché rivestiva un ruolo cruciale in particolari aspetti che contraddistinguono l’attività dell’ente.

Il ruolo di Terni Civica

Di questo tema, come di altri all’ordine dell’ordine del giorno, si è occupato il coordinamento regionale di Alleanza Civica per l’Umbria, riunitosi in videoconferenza. A tal proposito il capogruppo di Terni Civica Michele Rossi ed il coordinatore Giovanni Ceccotti hanno illustrato la situazione di Terni e la necessità di valorizzare in città la rappresentanza civica nella maggioranza che governa il capoluogo, al fine di poter esprimere la sensibilità ed i valori che i civici hanno apportato sia nella fase elettorale che in questi primi anni di mandato: “Come Alleanza Civica per l'Umbria – affermano - riteniamo che in un contesto di riorganizzazione della Giunta del comune di Terni a cui si appresta il Sindaco Latini questa volta sia necessaria la presenza di Terni Civica. Non è accettabile che liste civiche con propri Gruppi in consiglio e con capacità progettuali riconosciuti non vengano poi coinvolti nel governo della Città. Ci aspettiamo su questo un chiaro segnale da parte del Sindaco Latini ed una presenza nella nuova giunta di un rappresentante di Terni Civica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni, verso la ripartizione delle deleghe post dimissioni di Bordoni: “Necessaria la presenza di Terni Civica”

TerniToday è in caricamento