Comune di Terni, la proposta per ridurre il fenomeno del randagismo: “Microchip e regolarizzazione dei cani di proprietà”

Il gruppo consiliare della Lega ha presentato un atto di indirizzo rivolto a sindaco Latini e giunta per contrastare tale fenomeno

foto di repertorio

Apposizione di microchip e regolarizzazione anagrafica dei cani di proprietà che ne risultino ancora sprovvisti. Si tratta delle due proposte inserite all’interno dell’atto di indirizzo, volto a ridurre il fenomeno del randagismo. I promotori sono i consiglieri della Lega i quali sottolineano che tale obiettivo può essere perseguito: “Interagendo con le istituzioni e gli enti preposti al fine di ottenere qualsivoglia agevolazione economica e pubblicitaria che possa aiutare in tal senso”.

Passi in avanti per la lotta al randagismo

Il gruppo consiliare ricorda come: “Notevoli passi in avanti sono stati ottenuti negli ultimi anni con l'istituzione dell'anagrafe canina regionale e l'obbligatorietà di identificazione tramite microchip e registrazione nella stessa di tutti i cani. Inoltre l’apposizione del microchip e la successiva registrazione in anagrafe è considerata un atto medico, e pertanto ad opera esclusiva di medici veterinari autorizzati, siano essi del servizio veterinario pubblico, che liberi professionisti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tuttavia, anche nel territorio, tale fenomeno è riscontrabile e da ascriversi anche alla scarsa sensibilizzazione da parte dell'utenza, oltre che alla necessità di un costo da corrispondere. A tal proposito i consiglieri si rivolgono al sindaco e alla giunta ad adoperarsi nei modi che ritengono più opportuni ed efficaci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre a Terni: “Il punto vendita di intrattenimento più grande del centro Italia”. Dalle difficoltà del Covid al coraggio di investire

  • Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

  • Donna trans accoltellata di notte nella sua abitazione in via Battisti. Ricoverata al Santa Maria

  • Incidente sul raccordo, mezzo pesante si ribalta e viene tamponato: autotrasportatore in rianimazione

  • Valigie di droga dal Pakistan a Terni. Decapitata la cupola dei signori dell'eroina

  • Trecento posti di lavoro ma anche una nuova clinica privata: ecco il nuovo Liberati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento