menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Comune di Terni, verde pubblico. Orsini: “E’ il momento di raccogliere il grido di allarme”. La proposta della commissione bipartisan

Il consigliere di Uniti per Terni: “Lo stato di abbandono è evidente, con strade sporche, erba incolta, piante non potate, marciapiedi spesso impraticabili per i pedoni costretti ad invadere la sede stradale”

Uno sforzo eccezionale da profondere per la dignità della città. Il consigliere di Uniti per Terni Valdimiro Orsini lancia la proposta da estendere a tutta la plenaria di Palazzo Spada: una commissione bipartisan che supporti l’amministrazione comunale sul tema del verde pubblico.  

“La cura della città non è di destra né di sinistra – osserva Orsini -  è un elemento di buona amministrazione che è estremamente necessario per Terni che deve quanto prima recuperare dignità e attrattività.
Sono solito dare sostegno a questa amministrazione ogni volta che è nell’interesse della comunità. Ora è il momento raccogliere il grido di allarme lanciato da più parti, anche dai consiglieri di maggioranza, sulla cura della città e in particolare del verde”

“E’ chiaro che ci sono delle difficoltà strutturali le quali non si riescono a superare e che lo stato di degrado, scarsa pulizia, mancanza di manutenzione del verde - sia quello pubblico che delle aree private che interessano l’uso pubblico - non ha fatto passi in avanti. Non è il momento di fare polemiche, ma di mettersi al servizio della città”. A tal proposito il consigliere propone: “Una commissione consiliare bipartisan, senza alcuna remunerazione, presieduta dalla maggioranza e che lavori e supporti l’amministrazione comunale”

“La cura della città passa attraverso una serie di azioni, che interessano varie direzioni o le municipalizzate come Asm che ha in carico lo spazzamento delle strade. La commissione non deve avere alcun compito gestionale o amministrativo ma essere elemento di conoscenza e di sollecito, evidenziando strozzature e proponendo azioni efficaci. Un modo per canalizzare le tante energie del consiglio comunale e la dedizione di tutti quei consiglieri che da due anni ormai sul decoro urbano portano avanti un’azione politica faticosa e meritoria. Un elemento per dar luogo a un raccordo con i tanti cittadini, che sia singolarmente che in forma di comitati spontanei, continuano a segnalare situazioni di abbandono e di degrado, chiedendo vanamente l’intervento di comune e Asm”

“La situazione richiede - conclude Valdimiro Orsini - uno sforzo eccezionale anche del consiglio comunale. Lo stato di abbandono è evidente, con strade sporche, erba incolta, piante non potate, marciapiedi spesso impraticabili per i pedoni costretti ad invadere la sede stradale. Situazioni di grande pericolo poi nei centri minori, dove le strade di collegamento, pensiamo ad esempio a Miranda o Cecalocco e Battiferro, sono invase da rovi, arbusti, vegetazione al punto tale che non esiste spazio per una circolazione a doppio senso di marcia”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento