Scuola, Comune assente alla conferenza programmatica. L’assessore: non sono stata informata

Il Partito democratico attacca Palazzo Spada. Alessandrini: sono rammaricata, ma dagli uffici nessuno mi ha detto dell’invito

Valeria Alessandrini

Conferenza programmatica sulla scuola, appello: Comune di Terni assente. La giustificazione: “Nessuno dagli uffici – dice l’assessore Valeria Alessandrini – mi ha mesa a conoscenza dell’invito”.

“Giallo” sulla mancata partecipazione di Palazzo Spada alla conferenza provinciale per il piano triennale per la programmazione della rete scolastica e sull’ampliamento dell’offerta formativa che si è tenuta lo scorso 4 ottobre. Una assenza che è stata subito ripresa dal Partito democratico che, attraverso il capogruppo in consiglio comunale, Francesco Filipponi, giudica “negativamente” questa mancanza. “In materia di orientamento scolastico e professionale, in queste occasioni avviene la messa a punto di proposte formative che a livello istituzionale saranno di supporto a tutte le scuole. Inoltre si è trattato, alla presenza di tutti i dirigenti scolastici, anche della razionalizzazione della rete scolastica che in assenza del Comune di Terni non ha avuto alcuna proposta dal momento che nessun livello di partecipazione e condivisione e concertazione era stato effettuato dall’assessorato competente. È pesata l’assenza dell’amministrazione comunale di Terni, rispetto alla quale i dirigenti scolastici presenti e la Provincia non hanno potuto che prenderne atto.  Le scelte fatte rispetto alla programmazione purtroppo non contemplano il punto di vista del Comune di Terni”.

A stretto giro è arrivata la replica dell’assessore Alessandrini che si è detta “molto rammaricata. Mi scuso con i dirigenti scolastici per questa assenza e rinnovo a tutti loro la mia personale stima e la volontà dell’amministrazione di lavorare insieme per migliorare i servizi scolastici”. L’assenza avrebbe però una giustificazione: “Sottolineo di non essere stata messa a conoscenza da alcuno, all’interno dei miei uffici, dell’invito ed esprimo un altrettanto forte rammarico sul fatto che il personale amministrativo che dalla Provincia ha organizzato la conferenza, dopo aver inviato una mail, nel mese di agosto, non abbia ritenuto opportuno fare neanche una telefonata a me personalmente o alla mia segreteria, pur conoscendo bene i nostri uffici e il nostro stesso assessorato per averlo frequentato in più occasioni, anche recenti”.

L’assessore si dice pronta “alla collaborazione” e disponibile “ad essere presente e a portare il contributo dell’amministrazione comunale in ogni occasione. Quel che mi piace di meno sono le trappole, di qualsiasi genere. Specie quelle politiche. Lunedì (oggi, ndr) farò piena chiarezza con i miei uffici per verificare le responsabilità di questa incresciosa situazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento