rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Politica

Terni Civica, il bilancio di fine anno: “Prima i contenuti poi le future alleanze"

Il consigliere Michele Rossi e gli esponenti civici Lorenzo Bartolucci e Giovanni Ceccotti sono intervenuti nella conferenza di fine anno

Un bilancio dell’attività svolta da Terni civica con occhi rivolti verso le prossime consultazioni amministrative. Il capogruppo Michele Rossi, accompagnato da Lorenzo Bartolucci e Giovanni Ceccotti, hanno indicato le linee programmatiche del prossimo futuro nel corso della conferenza stampa tenutasi a palazzo Spada stamattina, martedì 27 dicembre. Una premessa d’obbligo: “Giochiamo d’anticipo partendo dai contenuti piuttosto che dalle future alleanze”.

A tal proposito il consigliere Michele Rossi ha ricordato che: “Nonostante ci siano stati rimpasti di giunta, durante la consiliatura, siamo rimasti fuori dall’esecutivo. Il nostro successo elettorale non è mai stato premiato. Nonostante questa forte delusione abbiamo sempre confermato la scelta di campo iniziale, confermando il nostro sostegno al sindaco Latini. Lo faremo – ha aggiunto Rossi - fino all’ultimo giorno del mandato elettorale”.

L’impegno: “Terni civica è un contenitore politico. Non abbiamo mai avuto paura di fare ciò che ritenevamo giusto per la nostra comunità, andando a coinvolgere anche chi preferisce stare alla finestra. La nostra città ha enormi potenzialità da poter capitalizzare. Bisognava ripristinare una certa normalità, occorreva ripartire dalle piccole cose ossia dall’immagine ed il suo decoro, contrastare il vandalismo, il menefreghismo, le varie sciatterie. L’amministrazione – ha ricordato il capogruppo- ha lavorato nell’emergenza abbozzando anche una visione politica. Occorrerà predisporre un disegno complessivo ed ampio per togliersi dal provincialismo e dalla subalternità”.

I temi posti sul tavolo: “In primo luogo quello del lavoro. L’amministrazione infatti deve creare le migliori condizioni localizzative per attrarre investimenti. Ci sono poi tematiche altrettanto importanti come cultura, università, sanità e questione regionale. Dobbiamo evitare di perpetuare una subalternità al capoluogo, avviando finalmente un confronto virtuoso per recuperare un ruolo di tutto il territorio ternano come area imprescindibile per lo sviluppo”.

Spazio poi all’intervento di Giovanni Ceccotti che ha affermato: “Siamo alla fine di una legislatura abbastanza impegnativa. Un nuovo contendente politico ha sollevato recentemente il tema dell’equilibrio. A tal proposito siamo in attesa di ciò che verrà esaminato in giunta regionale”. Il giudizio sull’operato della giunta a guida Latini: “Sufficiente dal punto di vista amministrativo quanto meno soddisfacente sotto il profilo puramente politico”.

Infine Lorenzo Bartolucci che ha dichiarato: “L’esperienza è stata in parte positiva, anche se non possiamo nascondere un pizzico di amarezza, poiché è stata snobbata la componente civica che offre e fornisce un contributo fattivo. Partiremo dal nostro manifesto programmatico confrontandoci con tutti. Al centro i bisogni di Terni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni Civica, il bilancio di fine anno: “Prima i contenuti poi le future alleanze"

TerniToday è in caricamento