rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Politica

Coronavirus, la proposta: “Accordo tra il servizio sanitario della Regione Umbria e farmacie convenzionate per effettuare test rapidi”

L’atto di indirizzo presentato da Doriana Musacchi del Gruppo Misto: “I controlli rappresentano uno strumento di prevenzione di comprovata efficacia”

Un atto indirizzo presentato dalla consigliera del Gruppo Misto Doriana Musacchi volto a stipulare: “Un accordo tra il servizio sanitario della Regione Umbria e le farmacie convenzionate per effettuare i test rapidi Covid”. Il capogruppo si rivolge al sindaco Leonardo Latini affinché svolga un ruolo di interlocutore con la Regione: “Per il bando sanità dove possano partecipare farmacie pubbliche e private in modo volontario, previ requisiti. Il cittadino potrà accedere così ad una lista di farmacie convenzionate e avere un prezzo calmierato e fisso del test. Quello che propongo è quanto già fatto dalla regione Lazio e quanto si sta discutendo in Puglia ed Emilia Romagna. Nelle farmacie del Lazio – afferma - queste attività sono svolte all'interno delle farmacie in uno spazio dedicato e separato, In mancanza di locali adeguati è possibile svolgere il tampone durante l'orario di chiusura o, in alternativa, in ambiente esterno e adiacente. Un modo per ampliare la possibilità dei test, dando risposte rapide ai cittadini”.

“I controlli rapidi - conclude Doriana Musacchi - rappresentano uno strumento di prevenzione di comprovata efficacia, soprattutto in previsione delle riaperture complessive delle scuole e di altre attività, anche il settore sanitario privato può apportare un contributo importante. L'amministrazione comunale, nei limiti delle proprie competenze, può ricoprire un ruolo da facilitatore nei rapporti tra i soggetti pubblici e privati in ambito sanitario. Mi auguro che questo avvenga quanto prima”. L’atto è stato presentato nel corso della seduta da remoto del consiglio comunale di lunedì 14 dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la proposta: “Accordo tra il servizio sanitario della Regione Umbria e farmacie convenzionate per effettuare test rapidi”

TerniToday è in caricamento