rotate-mobile
Politica

Elezioni a Terni, Riccardo Corridore annuncia: "Stefano Bandecchi punto di convergenza per il centrodestra"

L'appello del coordinatore cittadino di Alternativa Popolare in una diretta Facebook: "Il nostro candidato sindaco interlocutore ad alti livelli. Riunioni e lotte intestine certificano il fallimento della giunta Latini"

Stefano Bandecchi disposto a essere il candidato sindaco della coalizione di centrodestra. Altra giornata di novità e capovolgimenti di fronte nel panorama politico ternano. A due mesi dal voto, quando i cittadini saranno chiamati a metà maggio alle urne per l'elezioni amministrative, Riccardo Corridore in una diretta Facebook lancia un appello che potrebbe rimescolare tutte le carte in tavola. Il coordinatore cittadino di Alternativa Popolare non si nasconde: "Accolgo le parole dell'onorevole Raffaele Nevi ma confermando la candidatura a sindaco di Stefano Bandecch e  offrendo a tutto il centrodestra la sua disponibilità come punto di convergenza"

Le riflessioni che pone Corridore sono rivolte soprattutto agli esponenti della coalizione di centrodestra, intenti ancora nella scelta del candidato sindaco attraverso diverse riunioni interlocutorie che, per adesso, non hanno partorito l'agognato nome. Arrivando, sembrerebbe, a scatenare anche una guerra a colpi di sondaggi telefonici. "Fino a poco tempo fa - dichiara Corridore - Bandecchi veniva definito come una risorsa importante per la città, ricevendo anche la cittadinanza onoraria. Tutto si è fermato, invece, dopo la sua candidatura a sindaco, quando sono iniziate le critiche". 

Allora, dopo aver fatto il punto della situazione delle altre forze politiche, ecco arrivare l'appello di Corridore: "Bandecchi potrebbe essere punto di convergenza per tutto il centrodestra, andando a chiudere tutte quelle lotte intestine che certificano a oggi il fallimento del sindaco uscente, bocciato sia dal suo stesso partito che dall'alleato più forte. La Lega, infatti, non vuole Latini, Fratelli d'Italia propone Masselli e Forza Italia rischia di essere l'ultimo a difesa della fortezza. Invece di continuare nelle riunioni perché non convergere nelle posizioni di Stefano Bandecchi che lo stesso centrodestra ha portato in trionfo, unico uomo che può garantire interlocuzioni ad lato livello per la città, mentre il sindaco Latini non ne ha a livello cittadino e soprattutto a livello regionale.

"Con Stefano Bandecchi sindaco- conclude Corridore - i ternani non saranno mai più schiavi di Perugia. Invito tutte le forze del centrodestra a fare questa riflessione, che non può prescindere nell’interesse di tutti i ternani dal designare il nostro segretario come candidato, e poi sindaco, di questa città". La mano è stata tesa, non resta che aspettare la risposta da parte del centrodestra.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Terni, Riccardo Corridore annuncia: "Stefano Bandecchi punto di convergenza per il centrodestra"

TerniToday è in caricamento