rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Politica

Riccardo Corridore sulla crisi politica a Terni: “Documento al sindaco per chiedergli di fare un passo indietro”

Il vice di Stefano Bandecchi in conferenza stampa: “Mi sento primo responsabile di questa situazione, ma non è stato un fulmine a ciel sereno”

Al termine di giornate convulse legate agli strascichi dovuti alla decisione del sindaco di Terni Stefano Bandecchi, conferenza stampa da parte del vicesindaco Riccardo Corridore per fare il punto della situazione: “Da quando governiamo sono accaduti normali dibattiti che accadono anche gli altri partiti. Piccole beghe e contrapposizioni e molti di noi hanno perso di vista quella che era l’idea iniziale. Scontri interni al partito locale che hanno portato il sindaco alla decisione delle dimissioni. Gli scontri tra Alli e Alfano sono tutte stupidaggini”.

Il vicesindaco, poi, ha continuato: “Non ci sono degli imputati, non ci sono fatti eclatanti ma è venuta meno quella motivazione per portare avanti le nostre idee. Le dimissioni sono state protocollate ieri rientrano nella piena autonomia di scelta da parte del sindaco”. Corridore annuncia anche la presentazione di un documento: “Verrà redatto un documento da presentare al sindaco sottoscritta da tutti i componenti, sia a livello nazionale che locale. Questo è un momento di riflessione, se le dimissioni verrano confermate saremo noi i responsabili”.

Su un possibile passo indietro da parte del sindaco Stefano Bandecchi, nei venti giorni a disposizione, il vicesindaco ha concluso: “Non ho la sfera di cristallo, Auspichiamo una riflessione ma non so quale sarà la reazione, Presenteremo un documento autografato da tutti i componenti del partito a ogni livello, un’unità d’intenti per chiedere al sindaco un passo indietro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riccardo Corridore sulla crisi politica a Terni: “Documento al sindaco per chiedergli di fare un passo indietro”

TerniToday è in caricamento