rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Politica

Azione “bum bum”: “Nelle liste non c’è traccia di Terni, candidature subappaltate ai CiviciX”

La segreteria provinciale del partito di Calenda mette nel mirino gli alleati: “Da loro una strategia che non mira a costruire o rappresentare un territorio ma un gruppo di interessi, operando nei salotti romani e non tra i cittadini”

“Ad un mese dalle prossime elezioni politiche, la segreteria provinciale di Azione Terni ritiene doveroso intervenire con il proprio punto di vista su quanto accaduto in Umbria nella fase che ha preceduto e poi definito le nomine per l’imminente tornata elettorale”. E lo fa con una nota al vetriolo nei confronti degli “alleati” del terzo polo che suona decisamente strano a così pochi giorni dalle urne e per un movimento che le altalene dei sondaggi danno in non sempre ottima salute. 

“La composizione delle liste del terzo polo – scrive il segretario provinciale di Terni, Marco Mazzalupi - ha visto Azione raggiungere gli obiettivi minimi con la candidatura del nostro segretario regionale come capolista alla Camera. In totale onestà, ci riteniamo non completamente soddisfatti di tale risultato poiché non c’è traccia di una reale rappresentanza dalla città di Terni e soprattutto perché Italia Viva ha inteso subappaltare la composizione delle liste al movimento di CiviciX superando, nostro malgrado, le rappresentanze territoriali del partito stesso”. 

“Questa condizione – sottolinea il segretario di Azione - ci pone in grande imbarazzo nei confronti dei nostri colleghi rappresentanti sul territorio”.

“A questo, si aggiunge una questione ideologica che non possiamo non mettere in evidenza: CiviciX lo scorso 11 luglio ha siglato un patto federativo con Demos e, solo pochi giorni dopo, il 21 agosto con Italia Viva. Demos è un partito politico che vede i suoi rappresentanti candidati nelle liste del Pd e aderisce all’S&D (socialisti riformisti) a livello europeo, mentre Italia Viva aderisce, come Azione, a Renew Europe (liberal democratici). Quindi quale ideologia andranno a rappresentare? Quali sono realmente i loro interessi? Serve chiarezza”.

“Azione, sin dalla sua costituzione – rileva Mazzalupi - attraverso i suoi leader e rappresentanti ha sempre criticato la ricerca spasmodica di poltrone; pertanto, nella più ampia coerenza che ci contraddistingue, reputiamo necessario rilevare che anche questa volta è evidente che CiviciX abbia messo in atto una strategia che non mira a costruire o rappresentare un territorio ma un gruppo di interessi operando nei salotti romani e non tra i cittadini. In tale contesto elettorale è per noi prioritario salvaguardare le idee, i principi e l’impegno di tutti coloro che ci hanno dato fiducia e che hanno contribuito a fare crescere il partito di Azione sul territorio e si impegneranno in questa tornata elettorale in favore del terzo polo. Per tale ragione vogliamo dare voce ad una difformità oggettiva tra il progetto di Azione e gli obiettivi di CiviciX che necessariamente dovranno essere chiariti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azione “bum bum”: “Nelle liste non c’è traccia di Terni, candidature subappaltate ai CiviciX”

TerniToday è in caricamento