Politica

Amministrative, tandem a 5 Stelle Agea-De Luca per stringere alleanze in vista del voto: “Dialogo con le forze progressiste”

È stato l’ex premier Giuseppe Conte a indicare i due esponenti M5S quali “referenti per la gestione delle elezioni di ottobre”

“Dialogo con le forze progressiste”, rispetto “delle intese che sono già in costruzione” ma anche “dell’autonomia e delle priorità che riteniamo necessarie per i cittadini dell’Umbria”.

La politica comincia a sistemare gli scacchieri in vista del voto amministrativo che in Umbria interesserà una dozzina di amministrazioni comunali, comprese quelle di Assisi, Spoleto e Amelia. E proprio in vista del voto, l’ex premier Giuseppe Conte durante un incontro in conference-call ha indicato Laura Agea e Thomas De Luca quali referenti del Movimento 5 Stelle per la gestione delle elezioni amministrative in Umbria. Il tandem Agea-De Luca dovrà lavorare “in stretto coordinamento con Emma Pavanelli, Filippo Gallinella e Tiziana Ciprini, i facilitatori regionali ed i portavoce umbri”.

La cabina di regia 5S dovrà farsi promotrice “della volontà e della necessità di portare nella prossima tornata elettorale la spinta dei contenuti del M5S in Umbria. Le tematiche che il Movimento non ha mai abbandonato e che saranno tra le priorità anche nel prossimo futuro – spiega una nota M5S - vanno dalla lotta alle disuguaglianze socio-economiche e alla precarietà, alla vicinanza ai bisogni dei giovani, delle famiglie e delle imprese; dall’impegno per un futuro eco-sostenibile, all’etica pubblica e la legalità nella lotta contro tutte le mafie”.

LEGGI | Amelia al voto, la simulazione di Youtrend: chi vince e chi perde

Ai contenuti dovranno però inevitabilmente accompagnarsi le alleanze. Lo schema che si ripeterà in Umbria è quello del “del dialogo con le forze progressiste, nel rispetto delle intese che sono già in costruzione in altri territori ma anche nel rispetto dell’autonomia e delle priorità che riteniamo necessarie per i cittadini dell’Umbria. Su tutte, la ripresa economica post pandemia e la tutela ambientale”.

Prima i programmi – sembra dunque di capire – e poi i nomi, soprattutto per evitare che quelli che una volta erano avversari, diventino complicati compagni di viaggio.  

Quello con l’ex premier Conte è stato comunque definito un “proficuo incontro” che è servito a “ribadire ancora di più che il Movimento 5 Stelle in Umbria c’è e continuerà a lottare nel rispetto dei principi che da sempre costituiscono la forza e il valore identitario in cui si riconoscono i nostri attivisti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative, tandem a 5 Stelle Agea-De Luca per stringere alleanze in vista del voto: “Dialogo con le forze progressiste”

TerniToday è in caricamento