rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Politica

Verso l’Election day: europee e amministrative con ventuno comuni del ternano interessati. Lo scenario

Rinviato il provvedimento che dovrebbe accorpare le elezioni ad inizio del mese di giugno. Ventuno i municipi della provincia di Terni dove si andrà al voto per rinnovare le rispettive assemblee

Un decreto all’esame del consiglio dei ministri per accorpare le consultazioni elettorali previste nel 2024. Nel corso della prossima settimana il provvedimento dovrebbe tornare sul tavolo del Governo per valutare la possibilità di individuare un weekend unico. A tal proposito si parla del’8 e 9 giugno prossimo con le elezioni europee che interesseranno l’intera penisola.

Al rinnovo del Parlamento europeo potrebbero essere abbinate le consultazioni regionali e le amministrative che riguardano anche ventuno comuni della provincia di Terni. Si tratta dei municipi di Acquasparta, Allerona, Alviano, Arrone, Baschi, Castel Viscardo, Fabro, Ficulle, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecchio, Montefranco, Montegabbione, Monteleone d’Orvieto, Orvieto, Penna in Teverina, Polino, Porano, San Gemini, San Venanzo e Stroncone.

Sessanta i comuni dell’Umbria chiamati a rinnovare le proprie assemblee. Sette di questi detengono una popolazione superiore ai 15mila abitanti. Come è noto, in questo specifico caso, è previsto il turno di ballottaggio nel caso in cui nessun candidato raggiunga il 50% più uno dei voti. Infine una doverosa precisazione sulle consultazioni regionali. L'election day non dovrebbe riguardare l'Umbria che andrà alle urne tra la fine di novembre e il mese di dicembre poiché non è possibile anticipare la tornata rispetto alle scadenze prefissate, ossia oltre i novanta giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso l’Election day: europee e amministrative con ventuno comuni del ternano interessati. Lo scenario

TerniToday è in caricamento