Elezioni europee, risultati definitivi a Terni: la Lega è il primo partito col 37%

Nella città dell’acciaio il Carroccio chiude sotto la media regionale, Pd secondo partito davanti a Movimento 5 Stelle. Forza Italia la spunta su Fd’I. Ma quasi quattro ternani su dieci non sono andati a votare

Lega, Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Questo il podio che esce dalle urne delle elezioni europee. Ultimato lo scrutinio della 129 sezioni aperte nella città dell’acciaio, il responso dice che il partito del vicepremier Matteo Salvini incassa più del 37% dei voti. Un risultato rilevante a fronte della media che viene accreditata al Carroccio a livello nazionale ma che è inferiore se paragonato alla performance che la Lega ha fatto in Umbria.

Secondo partito nella città è il Pd con il 23,47% dei voti, che consentono ai dem di staccare il Movimento 5 Stelle (17,40%) seppure tengono il partito di Zingaretti lontano dagli oltre 40 punti percentuali delle europee di cinque anni fa.

Bagarre tra Forza Italia e Fd’I per il quarto posto: gli azzurri (6,08%) staccano di un soffio gli esponenti del partito di Giorgia Meloni (5,8%) e segnano il solco che separa dal resto degli inseguitori.

+Europa, Sinistra, Comunisti e Verdi inseguono ma senza convincere, mentre non vanno oltre le briciole gli altri pretendenti, da Casapound fino al Popolo della famiglia, passando per pirati e animalisti.  

Dato forse da considerare è infine quello legato all’affluenza: ha votato poco più del 56% dei ternani: alle Politiche del 2018 andarono alle urne oltre 75 cittadini su cento, alle Europee di cinque anni fa furono quasi il 69%

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento