rotate-mobile
Politica

Elezioni europee 2024, ecco chi sono gli umbri con un biglietto in tasca per Bruxelles

Sono 76 i seggi destinati all’Italia: la ripartizione tra Fratelli d’Italia, Partito democratico e gli altri, i nomi

Come da pronostico, Giorgia Meloni ha portato al Parlamento europeo la pattuglia di deputati più ampia tra le delegazioni dei partiti italiani. Più inatteso, invece, è stato l'exploit del Pd di Elly Schlein, che potrebbe prendere le redini del gruppo parlamentare dei socialisti e democratici, soffiandole agli spagnoli di Pedro Sanchez. Ma ancora più inatteso è stato il risultato di Alleanza verdi sinistra (Avs) che potrebbe avere a Strasburgo il doppio dei seggi preventivati alla vigilia. È quanto emerge dalle ultime proiezioni sui 76 seggi che l’Italia occuperà all'Eurocamera.

Stando ai calcoli dello stesso parlamento europeo, Fratelli d’Italia dovrebbe ottenere 24 eurodeputati. Alle spalle, il Pd con 20, seguito da Forza Italia e M5s con 9 a testa. La Lega si dovrebbe fermare a 8 seggi. A chiudere le delegazioni tricolore c’è Avs con 6 parlamentari.

In attesa dell’ufficializzazione di nomi e numeri, ecco chi sono gli eletti al parlamento europeo nella circoscrizione dell’Italia centrale.

In casa FdI, c’è la sicura riconferma di Nicola Procaccini. Con lui certi di un posto dovrebbero essere l’umbro Marco Squarta, attuale presidente del consiglio regionale dell’Umbria, Carlo Ciccioli e Antonella Sberna, mentre alla finestra ci sono Franceso Torselli e Civita Di Russo. Nel Pd, gli ex sindaci Dario Nardella e Matteo Ricci, con l’ex governatore del Lazio Nicola Zingaretti, sono già in viaggio verso Strasburgo. Tra le fila dei dem attendono di conoscere la ripartizione dei seggi l’uscente Camilla Laureti, originaria di Spoleto, e forse anche Alessia Morani.

Il M5S porta con molte probabilità a Strasburgo l’ex calciatrice Carolina Morace (con Gianluca Ferrara alle sue spalle che spera nel secondo seggio pentastellato). Avs dovrebbe portare a Strasburgo Ignazio Marino. In Forza Italia, Salvatore De Meo dovrebbe avere il pass per la riconferma, mentre dovrebbe restare fuori la tuderte Francesca Peppucci. Nella Lega, incerto il futuro dell'uscente Susanna Ceccardi (anche qui in attesa di conoscere la scelta di Vannacci).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni europee 2024, ecco chi sono gli umbri con un biglietto in tasca per Bruxelles

TerniToday è in caricamento