rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Politica Narni

Elezioni comunali a Narni, spunta il terzo “incomodo”: c’è il nome di un altro candidato

Dopo Lorenzo Lucarelli (centrosinistra) e Cecilia Cari (centrodestra), Roberto Pei sarebbe pronto a scendere in campo per Rifondazione comunista

Elezioni comunali a Narni, spunta il terzo “incomodo”. A poco più di un mese dal voto del 12 giugno e dopo i nomi noti da tempo di Lorenzo Lucarelli (centrosinistra) e Cecilia Cari (centrodestra) ecco arrivare la novità dell’ultim'ora, ovvero il nome di un terzo candidato. Si tratta, al momento, di una semplice voce che abbiamo raccolto nelle ultime ore a Narni, quindi non c’è alcuna ufficialità. Le indiscrezioni dicono però che Roberto Pei, personaggio molto noto in città per la sua lunga militanza nel gruppo degli sbandieratori ed in seno al terziere Fraporta della Corsa all’Anello, sarebbe il candidato di una lista di estrema sinistra, che farebbe capo a Rifondazione comunista.

Pei Roberto-2L’arrivo eventuale del terzo candidato, collocato nell’area più estrema della sinistra, andrebbe a riproporre uno scenario che si era già manifestato nel 2017, quando Rifondazione presentò un proprio candidato sindaco (Luciano Novelli) il quale raccolse però soltanto 400 voti, pari al 3,92% dei consensi: troppo poco per poter guadagnare anche solo un seggio in consiglio comunale. Oggi, come allora, se fosse vera la voce che vorrebbe Pei come candidato di Rifondazione, il partito proverebbe di nuovo a correre da solo, non aderendo dunque al gruppo che vede insieme Pd, Psi, Si ed altre liste civiche. In tal caso, anche stavolta, Prci andrebbe a drenare voti a sinistra, sottraendoli verosimilmente alla coalizione che sostiene Lorenzo Lucarelli ed all’interno della quale c’è già Sinistra Italiana, rappresentata dall’attuale assessore Alfonso Morelli che alle elezioni di cinque anni fa raccolse 401 preferenze per una percentuale pari al 4,13%.

CHI È ROBERTO PEI

Narnese, 56 anni, è laureato Isef con specializzazione in attività motorie della terza età. Attualmente è area manager per “Homair Vacances” sul lago di Garda. Pei ha iniziato da giovanissimo la sua attività all’interno del gruppo degli sbandieratori narnesi dei quali è diventato successivamente il leader. Pei, attraverso il gruppo, è stato anche l’ideatore del “Festival Internazionale del Folclore”, uno dei grandi eventi che si svolgevano a Narni tra gli anni ‘90 ed i Duemila e che richiamavano in città centinaia di persone. Memorabili rimangono i gemellaggi ed i relativi scambi culturali che gli sbandieratori narnesi facevano all’epoca con gruppi folcloristici di tanti Paesi del mondo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali a Narni, spunta il terzo “incomodo”: c’è il nome di un altro candidato

TerniToday è in caricamento