rotate-mobile
Politica

Verso le Regionali, la giunta di Terni scende in campo con Riccardo Corridore: "È il più adatto"

L’annuncio di Alternativa popolare: gli assessori tutti candidati a sostegno del vicesindaco: “Stiamo gettando le basi per far rifiorire la città e questo, secondo noi, sarà tenuto in grande considerazione in tutta l’Umbria”

Squadra che vince non si cambia. E allora, la giunta di Terni è pronta a scendere in campo a sostegno del vicesindaco Riccardo Corridore, candidato presidente di Alternativa popolare in vista delle elezioni regionali dell’Umbria che si terranno – probabilmente – alla fine del prossimo 2024.

L’annuncio arriva dalla pagina facebook del partito del sindaco Stefano Bandecchi attraverso una dichiarazione dell’assessore Marco Iapadre: “C’è una simbiosi tra il sindaco e il vicesindaco e Corridore è il più adatto alla candidatura perché incarna perfettamente la mentalità e il carisma del sindaco. Per cui – dice Iapadre - tutti noi appoggiamo convintamente il candidato di Alternativa popolare che si muove come un blocco granitico”.

I nove assessori-candidati portano in dote (complessivamente) poco meno di un migliaio di preferenze, facendo la somma tra le 37 ricevute da Mascia Aniello e le 252 di Viviana Altamura (la più votata). Del gruppetto di mischia fanno parte anche lo stesso Iapadre (187), Giovanni Maggi (72), Marco Schenardi (128), Michela Bordoni (101), Stefania Renzi (49) e Lucio Nichinonni (111).

Corridore alle Amministrative di maggio non era candidato ma – evidentemente – dovrebbe poter contare anche sul “tesoro” di voti – circa ventimila – che hanno permesso a Bandecchi di vincere il ballottaggio contro il candidato del centrodestra, Orlando Masselli.

C’è dunque un anno di tempo per mettere a frutto l’esperienza amministrativa fino a qui svolta e sperare di rimpolpare i risultati personali dei singoli assessori, dimostrando magari anche così che Ap riesce a tenersi in piedi anche al di là dell’uomo forte al comando.

Fulcro della campagna elettorale sembra destinato ad essere il lavoro svolto a Palazzo Spada. “Stiamo gettando le basi per far rifiorire la città e questo, secondo noi, sarà tenuto in grande considerazione in Umbria perché possiamo fare la stessa cosa in tutta la regione. Riteniamo Corridore il candidato più adatto per visione, carisma e capacità dimostrate, in simbiosi con l’operato del sindaco Stefano Bandecchi. Una visione ad ampio raggio che guarda gli interessi di tutto il territorio. Ne sono esempi tangibili la battaglia sul Frecciarossa che avrebbe ricadute occupazionali su tutta l’Umbria e sul trasporto pubblico locale per evitare di penalizzare i territori più piccoli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso le Regionali, la giunta di Terni scende in campo con Riccardo Corridore: "È il più adatto"

TerniToday è in caricamento