menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

ELEZIONI, L’INTERVISTA| Alcidi: servono strumenti straordinari per rilanciare l’area ternana e narnese

Il candidato del Movimento 5 Stelle: “Fondi europei per la riconversione industriale del territorio. Andate a votare, perché un voto in più può fare la differenza”

Pubblichiamo le interviste ai candidati per le elezioni suppletive al Senato in programma domenica 8 marzo in 60 comuni dell’Umbria. Queste le risposte di Roberto Alcidi, candidato del Movimento 5 Stelle.

Trasporti, infrastrutture, crisi aziendali e denatalità. Quali sono le principali urgenze per l Umbria?

“Bisogna dare stimoli ed opportunità. L’Umbria è una delle regioni più belle e non possiamo permetterci di avere solamente primati negativi. Servono iniziative che rilancino la regione. Serve avere una rete di collegamento adeguata con il resto d’Italia, servono investimenti sul settore turistico, servono giovani che abbiano la voglia di rimanere nel loro territorio e di investire in Umbria. Bisogna aiutare le persone e le imprese in difficoltà ed evitare a tutti i costi che qualsiasi attività venga chiusa. Ogni chiusura equivale a perdere un pezzo importante per la nostra Umbria”.

Quali sono le priorità per il Ternano?

“La realtà ternana/narnese necessita di strumenti straordinari che possono essere sbloccati solo se non si nasconde la polvere sotto il tappeto. Sia per quanto riguarda l’ambiente che per il lavoro. Recentemente, la Commissione europea ha adottato un piano per gli investimenti sostenibili e punta a mobilitare circa mille miliardi di euro nei prossimi 10 anni per affrontare il tema dei cambiamenti climatici. Di questi fondi, molti saranno dedicati a realtà come quella ternana e bisogna utilizzarli per la conversione industriale. Bisogna tutelare la salute e il lavoro dei cittadini e non l’interesse delle multinazionali”.

L’emergenza Coronavirus sta bloccando il Paese. Secondo lei questa situazione è stata gestita nel miglior modo possibile o si poteva fare qualcosa di diverso?

“La gestione di questa emergenza è dovere di tutte le forze politiche e nessuno deve speculare per fini politici in questa situazione. Ho grande fiducia nel nostro capo del governo e penso che in questo momento non potevamo avere una persona migliore in questo ruolo. La condivisione e l’ascolto di tutti e ad ogni livello è la sua priorità. L’Italia e la sua sanità pubblica sono perfettamente in grado di gestire questa situazione e penso che tutti si stanno rendendo conto dell’enorme importanza delle persone competenti e volenterose che ci sono all’interno delle strutture ospedaliere pubbliche. Se tutti rispetteremo le regole di buona educazione e precauzionali fornite dal ministero della salute, penso che i tempi per far sì che tutto questo finisca saranno veramente brevi. Basta allarmismi. Non ce lo chiedono solo i cittadini, ma anche tutti i commercianti e tutti quelli che vivono di turismo”.

Che significato ha questo voto sugli equilibri politici nazionali?

“Dare la possibilità al Movimento di avere un nuovo senatore, significa rafforzare e contribuire ad avere una maggioranza in Parlamento che permetta di rispettare gli impegni presi con i cittadini da questo Governo”.

E quindi, perché domenica è importante andare a votare?

“È importante andare a votare perché in questa elezione non si deve raggiungere un quorum per eleggere un nuovo senatore e quindi un voto in più può fare la differenza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento