rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Politica

Elezioni a Terni, i flussi elettorali: dove è in vantaggio Orlando Masselli e dove è più forte Stefano Bandecchi

Seguendo uno studio del primo turno, il candidato sindaco del centrodestra avanti a Cospea e Città Giardino mentre il candidato di Alternativa Popolare stacca gli avversari a Borgo Rivo e Cardeto

La nuova mappa del voto in città. Mentre continua la campagna elettorale in vista del ballottaggio, quando i ternani saranno chiamati di nuovo alle urne il 28 e 29 maggio per scegliere tra Orlando Masselli e Stefano Bandecchi, diverse curiosità emergono dallo studio dei flussi elettorali per quanto riguarda il primo turno di votazioni. 

Lo studio comparato secondo cui fanno riferimento questi risultati è stato sviluppato da Claudio Batini in collaborazione con Mascia Aniello. Praticamente è stata suddivisa la città in nove sezioni, seguendo la logica delle vecchie circoscrizioni. Chiaramente le statistiche si basano su calcoli matematici e vogliono solo consegnare una mappa del voto magari utile ai due candidati per effettuare quella “caccia agli indecisi” in vista proprio della sfida finale. Sono stati presi in considerazione i flussi dei quattro principali candidati sindaco (Masselli, Bandecchi, Kenny, Fiorelli) ma il focus, ora, non può che andare sugli sfidanti rimasti in gara. 

Dalle proiezioni, la zona con più voti raccolti è quella che comprende la Polymer, Cospea, San Giovanni, Collescipoli, Le Grazie, villaggio Italia e San Valentino. Qui tutti i quattro candidati viaggiano sopra i mille voti raccolti, ma è Masselli a staccare gli altri con 4.625 voti, seguito da Bandecchi (3.066) e Kenny (2.589). Masselli avanti anche nella zona che comprende Corso del Popolo, via Carrara, via Mazzini, via Vodice e Città Giardino, dove il candidato della colazione del centrodestra incassa 1.689 voti a fronte dei 239 del suo prossimo sfidante. 

Sono tre, invece, le sezioni dove Bandecchi risulta il più votato tra i candidati. La prima è quella che comprende Borgo Rivo, Campitello, Gabelletta, Campomaggiore, Cesi, dove il candidato di Alternativa Popolare chiude con 2.944, a fronte dei 2.782 di Masselli. Altra sezione è quella del quartiere Battisti, Cardeto, via Pascarella, piazza Dalmazia, vocabolo fiori, viale Tito Oro Nobili e via Primo Maggio. Qui lo scarto è più ampio con 2.697 voti rispetto ai 1.969 di Masselli. Ultima zona quella di Borgo Bovio, San Carlo, Giuncano, Val Serra, Battiferro, dove Bandecchi è avanti per 1.220 voti contro i 1.191 del suo prossimo sfidante al ballottaggio. 

Altra sezione da bagarre quella di Papigno, Campomicciolo, Cesure, villaggio Matteotti, via Ippocrate, Valenza, e vocabolo Acquasparsa con duecento voti a separare i due candidati (Masselli 2.366, Bandecchi 2.136). Infine, scarto minimo a Toano, vocabolo Trevi e Prisciano, con due soli voti di differenza (Masselli 299, Bandecchi 297), con Masselli avanti a Piediluco, Marmore, Collestatte, Torreorsina, Larviano e Miranda (697 consensi contro i 335 di Bandecchi) e viale Brin, viale Curio Dentato, via Rosselli (1.390 voti a 617). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Terni, i flussi elettorali: dove è in vantaggio Orlando Masselli e dove è più forte Stefano Bandecchi

TerniToday è in caricamento