Politica

Comune di Terni, Raffaello Federighi chiede il reintegro in consiglio comunale. Scenari e sviluppi di connotazione ‘politica’

La lettera fatta pervenire al sindaco Leonardo Latini, al presidente dell’assise comunale Ferranti e dei gruppi consiliari

“Si chiede con la massima solerzia di mettere all’ordine del giorno, del prossimo consiglio comunale, la proclamazione del consigliere comunale Raffaello Federighi con ogni preventivo e/o conseguente provvedimento”. E’ il passaggio più importante della lettera che l’avvocato Massimo Proietti, nel corso della giornata, ha fatto pervenire al sindaco Latini, al presidente Ferranti ed ai gruppi consiliari in merito alla vicenda che riguarda il suo assistito Raffaello Federighi.

La vicenda e gli scenari

Due i fatti sotto la lente di ingrandimento. Il primo è datato settembre 2018 allorquando la Prefettura ne segnalò delle problematiche derivanti dalla Legge Severino, afferenti a fatti in cui lo stesso rimase coinvolto nel 1987. Il consiglio comunale deliberò la decadenza di Federighi da consigliere, proclamando al suo posto la prima non eletta nella lista di Forza Italia ovvero Valeria D’Acunzo. Come è scritto nel documento, il Tribunale di sorveglianza di Perugia ne ha successivamente disposto la riabilitazione di Federighi – lo scorso 23 gennaio - con ogni provvedimento conseguente poi sottoposto in originale alla Prefettura. Questa è la chiave di volta per il suo possibile reintegro. 

Si profilerebbero, dunque, scenari di connotazione prettamente politica. Come è noto Valeria D’Acunzo è dapprima passata al gruppo misto prima di confluire nella Lega. Di conseguenza non fa più parte del gruppo consiliare degli azzurri. Cosa potrebbe accadere? Difficile rispondere ad una domanda del genere soprattutto perché occorrerebbe trovare una collocazione nell'assise di palazzo Spada.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni, Raffaello Federighi chiede il reintegro in consiglio comunale. Scenari e sviluppi di connotazione ‘politica’

TerniToday è in caricamento