Politica

Il Consiglio comunale cambia ancora: ecco chi passa dalla Lega a Fratelli d'Italia

La consigliera Monia Santini lascia il Carroccio per il partito della Meloni: "Nessuno spirito di polemica o di rivalsa nei confronti degli amici della Lega"

Altro cambio di casacca a palazzo Spada. Tra le file della maggioranza continuano gli "spostamenti" tra un partito e l'altro: dopo i rumors dei giorni scorsi legati alla creazione della Giunta Tesei e al conseguente rimpasto di quella Latini, arriva la conferma che Monia Santini traslocherà dalla Lega a Fratelli d'Italia dopo che, per le lei, sembrerebbe essere sfumato uin posto nella Giunta ternana.

L'ufficializzazione c'è stata poco fa, proprio da parte del coordinamento provinciale di FdI: "Siamo molto felici di accogliere Monia Santini nella nostra squadra - si legge in una nota - il nostro progetto cresce di giorno in giorno e Fratelli d’Italia è sempre di più la seconda gamba di una coalizione che vince a livello locale e regionale rappresentando le ragioni dell’identità e della difesa della nazione. Ecco perché è naturale che con donne come Monia Santini, l’azione politica  basata su  principi e valori dovesse prima o poi  trovare un punto di incontro".

Ho scelto Fratelli d’Italia - afferma Monia Santini - perché è vicino al territorio, agli amministratori locali e incardina la sua azione politica partendo dalla base. Questi mesi di amministrazione pubblica - prosegue - mi hanno dato l’opportunità, di guardarmi intorno per imparare, osservare, comparare e quindi trarre valutazioni facendomi scegliere un contatto differente con il mio territorio e con la mia città, attraverso un modus operandi a me più vicino e consono. E’ stato quindi con piena consapevolezza che ho scelto di aderire a Fratelli d’Italia, senza nessun spirito di polemica o di rivalsa nei confronti degli amici della Lega - partito che mi sento di ringraziare per avermi dato i natali e l’opportunità di affacciarmi al panorama politico e della pubblica amministrazione - con i quali continueremo a lavorare e confrontarci con reciproco rispetto e spirito collaborativo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio comunale cambia ancora: ecco chi passa dalla Lega a Fratelli d'Italia

TerniToday è in caricamento